Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Coverciano il tradizionale incontro alla vigilia dell'inizio del Campionato

Federico Marchi - 20/08/2021, 14:30

Si è svolto oggi a Coverciano il tradizionale incontro organizzato alla vigilia dell’inizio dei Campionati tra la Presidenza dell’AIA, le Componenti Federali e l’organico della CAN. “E’ un evento che abbiamo voluto vivere in maniera non troppo formale anche per il momento legato all’emergenza pandemica” ha detto il Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Alfredo Trentalange, che ha poi sottolineato l’importanza di aver riunito, per questo appuntamento di inizio Stagione Sportiva, non solo gli arbitri ma anche gli assistenti “E' la prima volta e qui abbiamo la nostra squadra al completo – ha dichiarato dal palco – Ci piace infatti essere considerati non come singoli ma come un’unica squadra, dalla Serie A a tutti i 30 mila arbitri che ogni domenica scendono in campo”.

Il Presidente della FIGC Gabriele Gravina ha inviato un videomessaggio in cui ha formulato i propri auguri per la Stagione Sportiva. “Rinnovo la piena fiducia di tutta al Federazione per il compito che gli arbitri professionalmente svolgono – ha detto rivolgendosi ai presenti - Arbitrate senza paura di sbagliare, sempre con lo stesso amore che coltivate da bambini. Al vostro fianco troverete sempre la FIGC, perché rappresentate una colonna importante del sistema, incarnando i valori che promuove il mondo del calcio e rappresentando il primo baluardo nel rispetto delle regole”. “Voi siete la squadra della Federazione per la quale facciamo il tifo per il difficile lavoro che svolgete sempre molto bene” ha aggiunto il Segretario Generale della FIGC Marco Brunelli presente in sala.

“Sono soddisfatto perché la nostra è una grande squadra – ha detto il responsabile della CAN Gianluca Rocchi relazionando sull’andamento dei tre giorni di raduno a Coverciano – Quello della CAN è un gruppo giovane con una grande voglia di imparare. Saremo la 41° squadra in campo, tra Serie A e B, e come tale dobbiamo ragionare”. Rocchi ha poi illustrato l’organizzazione settimanale del lavoro da svolgere, tra raduni e debrifing, comprensivo anche degli incontri con le società: “Credo fortemente nel confronto” ha concluso. Il Vicepresidente Duccio Baglioni, ricordando le molte novità attuate in questi primi mesi di mandato, ha ringraziato le varie componenti federali ”La cui fiducia e l’aiuto sono stati fondamentali per approvare le importanti innovazioni portate a termine – ha detto – Qui in sala ci sono non solo arbitri e assistenti coraggiosi, ma soprattutto ci sono persone per bene”.

A parlare dell’introduzione del VAR durante la regular season della Serie B è stato il Componente di Lega Gabriele Nicolella “Il percorso condiviso continua – ha analizzato – da parte nostra ci sarà sempre tutta la disponibilità e la collaborazione necessaria”. “La squadra arbitrale è uno dei nostri motivi di vanto, sarete la migliore squadra in campo” è intervenuto Andrea Butti, Head of Competitions Lega Serie A, che si è poi sottolineato gli standard tecnologici del Centro VAR di Lissione.

Presenti anche i vertici dell’Associazione Calciatori e Allenatori. “Siamo uomini di campo e siamo sempre stati dalla stessa parte – ha detto il Presidente AIC Umberto Calcagno – Nel doppio tesseramento c’è il segno più tangibile di cosa si debba fare per creare nuove generazioni di arbitri e di calciatori, perché vedere le cose con gli occhi degli altri non è mai facile”. “Bisogna avere il coraggio anche di sbagliare come allenatori, arbitri e calciatori, in modo da migliorare lo spettacolo del mondo calcio in questa difficile annata" ha concluso il Presidente AIAC Renzo Ulivieri.

Al termine dell’incontro è stato consegnato a Marco Di Bello, della Sezione di Brindisi, il Premio Giovanni Mauro, assegnato all’arbitro internazionale maggiormente distintosi nella precedente Stagione Sportiva.

In mattinata, nell’aula Righetti del Centro Tecnico Federale, si era svolta una riunione del Comitato Nazionale che aveva approvato alcune nomine di Dirigenti Benemeriti (Aldo Bertelle, Antonio Trono, Alberto Michelotti, Esposito Liberato e Pietro Nicolosi) e di due Arbitri Benemeriti ex internazionali (Daniele di Resta e Lucia Abruzzese). E’ stata inoltre integrata la composizione della Commissione Osservatori Nazionale Dilettanti con l’ingresso di Carmelo Ciccone. Il Comitato Nazionale ha approvato la concessione di contributi straordinari per effettuare lavori di ristrutturazione nei locali sezionali ed acquisto di beni finalizzati alla didattica tecnica. La riunione si è poi conclusa con un’analisi, illustrata dal Responsabile del Settore Tecnico Matteo Trefoloni, sulle nuove relazioni degli Organi Tecnici e degli osservatori, e sulla scala di voti da assegnare in occasione delle visionature. Presenti all’incontro i Responsabili dei vari Organi Tecnici Nazionali di arbitri/assistenti e degli osservatori. Il Responsabile del Modulo Biomedico Antonino Cotroneo ha invece aggiornato il Comitato Nazionale sulle modalità di organizzazione dei raduni e di ingresso negli impianti sportivi, dalla Serie A ai Campionati dilettantistici, in merito all’attuale situazione sanitaria tra green pass e tamponi.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente