Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN 5, Falvo: “Vi mettiamo a disposizione la nostra umanità e umiltà”

Andrea Lufi - 02/09/2021, 23:00

La CAN 5 riceve il testimone dalla CAN 5 Élite e dà il via al proprio raduno precampionato della Stagione Sportiva 2021 – 2022 nel centro sportivo di Sportilia, che nei giorni dal 2 al 7 settembre vedrà lavorare gli arbitri del Futsal suddivisi in due gruppi distinti.

“Grazie per essere qui e grazie per la vostra serietà. Io e la mia Commissione siamo qui per voi, mettiamo a disposizione la nostra umanità e umiltà per farvi crescere” le prime parole del Responsabile della Commissione Arbitri Nazionale per il Calcio a 5, Francesco Falvo, accogliendo il primo gruppo di arbitri giunto in aula dopo il triage, in cui hanno dovuto eseguire un tampone al fine di garantire la sicurezza di tutti i presenti.

L’intervento di Falvo è proseguito con i saluti al Componente del Comitato Nazionale, Luca Marconi, e al Responsabile della CAN 5 Élite, Angelo Galante, per poi rivolgersi nuovamente agli arbitri, ai quali, presentando la sua squadra, ha voluto dire: “Io potrò anche essere il loro coordinatore, ma senza compagni di viaggio capaci e leali come loro, non si andrebbe da nessuna parte. Sono sicuro che sapranno darmi il giusto supporto e garantisco che il buon lavoro di questa Commissione passerà per le mani di ognuno di loro”.

La parola è passata successivamente a Marconi, che ha voluto ribadire l’importanza crescente che gli arbitri Futsal ricoprono oggi per l’AIA: “L’Associazione ha iniziato un nuovo percorso, la divisione della precedente CAN 5 in due Commissioni separate è pensata per dare a tutti la giusta importanza e i giusti strumenti per crescere – per poi proseguire - “Voi siete il futuro, vi sono stati lanciati molti segnali, la cui conseguenza è che ora spetta a voi dire quale sarà il vostro futuro. Siete un punto di riferimento perché siete il punto di contatto con le regioni e le Sezioni, per cui vi si chiede di essere un esempio per tutti, siate uomini e donne giuste. In bocca al lupo!”.

Nel pomeriggio il gruppo si è spostato sul campo per un allenamento, per poi proseguire con le visite mediche prima di rientrare in aula per la spiegazione della Circolare 1 da parte del Componente del Settore Tecnico dell’AIA, Guido Alfonsi.

Proseguendo nei lavori Falvo ha specificato come: “La creazione di due Commissioni separate, CAN 5 e CAN 5 Élite, è una grande opportunità per tutti voi, scegliete di essere attori protagonisti e non comparse. Insieme alla Commissione Osservatori Nazionali per il Calcio a 5, ci lega un unico filo conduttore che ci permetterà di fare squadra e di lavorare in osmosi.”

A chiudere la giornata, infine, l’intervento del Responsabile Angelo Galante che si è concentrato sull’importanza del senso di squadra: “Imparate i pregi e difetti dei vostri compagni, perché solo facendo questo potrete adeguarvi e affrontare ogni situazione nella giusta maniera. Non esistono solisti, date uno il meglio dell’altro perché è il gruppo che deve vincere.”

Dopo la cena, il gruppo arbitri suddiviso per regioni ha avuto un incontro con la Commissione durante il quale sono stati istituiti dei gruppi di studio su specifici aspetti regolamentari da presentare poi nelle prossime giornate.


In copertina Francesco Falvo durante l’intervento di apertura.
In galleria:
1- Il Componente del Comitato Nazionale Luca Marconi durante il suo intervento;
2- Il Responsabile della Commissione Arbitri Nazionale per il Calcio a 5 Élite;
3- Gli arbitri in aula durante l’intervento del Responsabile CAN 5 Francesco Falvo;
4- La spiegazione della Circolare 1;
5- La sessione di allenamento in campo;
6- Test tampone durante il triage d’ingresso alla struttura;
7- Gruppi di studio al lavoro durante la serata.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente