Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno Calcio a 5, Ostinelli: “Mettetevi in gioco”

Andrea Lufi - 09/10/2021, 08:00

CRA Lombardia
“Di nuovo tutti insieme” sono state le parole che gli arbitri e gli osservatori di Calcio a 5 in organico al Comitato Regionale Arbitri della Lombardia hanno trovato ad accoglierli al raduno precampionato della Stagione Sportiva 2021 – 2022.
Dopo tanto tempo in cui la situazione sanitaria non ha permesso di vedersi dal vivo, gli incontri che hanno visto interessati i fischietti del futsal lombardi hanno segnato un nuovo inizio, nella speranza di tutti che questo possa essere la partenza definitiva.
Divisi in due gruppi, il primo giorno gli arbitri che operano in Serie C2 e il secondo quelli in C1 insieme agli osservatori, gli associati hanno potuto lavorare con i Componenti Onofrio Murgida e Federico Rizzo in aula su numeroso materiale video, fornito direttamente dal Settore Tecnico dell’AIA e spiegato dalla Componente del Modulo Regolamento e perfezionamento tecnico, Sue Ellen Salvatore, che ha potuto così anche aggiornare i presenti sulla nuova Circolare n. 1.
Oltre al lavoro tecnico, è stato importante l’intervento del Presidente CRA Emilio Ostinelli, che ha voluto spronare gli arbitri a cogliere le enormi occasioni che la nuova Stagione offre: “Abbiate voglia di fare, di mettervi in gioco e di migliorarvi continuamente. Le scuse non sono più valide”.
Durante i due giorni è stata importante anche la presenza di diversi associati lombardi che operano nella massima categoria nazionale del futsal. Infatti, dalla Commissione Arbitri Nazionale per il Calcio a 5 Élite hanno voluto far visita ai giovani gli arbitri Davide Biondo, Davide De Ninno, Carmine Genoni e Gianfranco Marangi oltre a numerosi altri colleghi in organico CAN 5. Tutti loro si sono messi a disposizione della regione per portare la loro esperienza ai colleghi più giovani e permettere così un confronto costruttivo, a dimostrazione del forte attaccamento alle proprie origini e alla base.
Non da meno, la presenza del Componente della CAN 5, nonché ex Componente della Commissione del CRA Lombardia, Alessandro Barbuto e del Delegato per il Calcio a 5 del Comitato Regionale lombardo della LND, Oscar Gilardi, che hanno voluto portare il loro saluto ai presenti.
A concludere i lavori, in entrambe le giornate, ci sono stati i consueti test atletici che hanno così permesso a tutti di poter affrontare nel migliore dei modi la nuova Stagione.
In contemporanea al raduno del Calcio a 5, un altro importante appuntamento per il CRA Lombardia si è tenuto a poca distanza, ovvero la consueta riunione congiunta con il Comitato Regionale Lombardia della LND e le società sportive. Presenti, infatti, il Presidente del CRL Carlo Tavecchio, i Vicepresidenti Sergio Pedrazzini e Marco Grassini e i Consiglieri del CRL stesso, oltre a Paolo Mazzoleni, specialista VAR della CAN.
Questa è stata una importante occasione di confronto tra le diverse parti, che ha permesso, tra l’altro, al Settore Tecnico arbitrale, rappresentato dal Componente Diego Provesi, di aggiornare le società sulla nuova Circolare n. 1 in vista del Campionato.
Parlando della novità che hanno visto la luce in questa Stagione il Presidente Emilio Ostinelli ha voluto sottolineare l’importanza della possibilità del doppio tesseramento per i giovani dai 14 ai 17 anni: “Questa occasione ci fa fare un enorme passo avanti in termini di cultura sportiva. I ragazzi avranno la possibilità di giocare a calcio e contemporaneamente provare l’attività arbitrale, così che una volta raggiunti i 17 anni potranno decidere quale strada intraprendere. Potranno prendere il meglio dei due mondi e provare cosa significa decidere in due secondi. Questo porterà qualità nel mondo arbitrale e sarà importante anche per i numeri. La situazione pandemica ha portato ormai difficoltà note bloccando i corsi che formano gli arbitri delle categorie di base, essa ha rallentato il ricambio generazionale, situazione che di conseguenza si ripercuote su tutte le categorie superiori”. Ostinelli ha poi concluso dicendo “Il lavoro comune tra l’AIA e la LND sarà fondamentale per il futuro. Con il Presidente Tavecchio stiamo operando in sinergia per voi”.

In copertina: Ostinelli e il primo gruppo di arbitri di Calcio a 5.
In gallery:
1- Il secondo gruppo di arbitri e osservatori;
2- Il Componente Murgida durante i lavori in aula;
3- Il Componente Rizzo durante i test atletici;
4- Il Componente della CAN 5, Alessandro Barbuto;
5- Il Componente del Settore Tecnico, Sue Ellen Salvatore;
6- Il Presidente Ostinelli con il Presidente Tavecchio e Pedrazzini e Grassini sullo sfondo;
7- Gli arbitri durante i test atletici.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente