Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La Mura: “Date il massimo per non avere rimpianti”

Alfonso Pepe - 14/10/2021, 10:00

Nocera Inferiore
Parte dall’Hotel dei Principati di Baronissi la Stagione Sportiva 2021/2022 per gli arbitri e gli osservatori in forza all’Organo Tecnico Sezionale di Nocera Inferiore.
Domenica 10 ottobre i giovani fischietti, agli ordini del Presidente di Sezione Carmine La Mura, hanno risposto presente alla prima parte del raduno precampionato, che si è tenuto in presenza dopo ben 19 mesi di stop forzato a causa della pandemia e, per la prima volta, si sono ritrovati a svolgere uno stage congiunto con gli osservatori, nell’ottica del concetto di squadra che la Sezione nocerina mira da sempre a costruire, ma soprattutto per un confronto necessario tra i formatori ed i giovani alle prime armi.
La parte tecnica si è aperta con l’intervento del Componente del Comitato Regionale della Campania Matteo Proietti, della Sezione di Ercolano, che ha portato i saluti del Presidente Alberto Ramaglia e di tutto il CRA e ha incentivato i giovani arbitri ad avere fame e voglia di raggiungere il prossimo step, ovvero un raduno regionale. Dopo Proietti, ha portato i suoi saluti alla platea l’arbitro Vincenzo Giaccoli, da quest’anno in forza all’Organo Tecnico Regionale.
Il primo argomento ad essere trattato è stato l’aspetto atletico, anche in virtù della seconda parte del raduno (quella riservata ai test atletici che si terranno in questa settimana presso il Polo sezionale), tema brillantemente affrontato dal Referente Atletico Regionale Attilio Sannino, che ha sottolineato l’importanza della preparazione atletica in un calcio che si evolve sempre più verso la fisicità e che necessita quindi di arbitri allenati e sempre lucidi mentalmente e fisicamente.
Subito dopo è stata la volta del Componente del Settore Tecnico dell’AIA, Modulo Formazione e Perfezionamento, Fausto Vuolo, ospite solamente di fatto essendo anche lui un associato della Sezione di Nocera Inferiore, che ha illustrato agli associati la Circolare n.1 con le modifiche apportate dall’IFAB al regolamento del giuoco del calcio.
Arbitri preparati atleticamente e sul regolamento, ma soprattutto arbitri che siano tali, sia dentro che fuori dal campo, nella vita di tutti i giorni. Questo il credo del Presidente Carmine La Mura, che ha fortemente voluto l’alternanza di altri importanti interventi quali quello del Referente Sezionale Codice Etico Vito Marrazzo e del Referente Regionale Esperti Legali Vincenzo D’Amore.
A chiudere la mattinata, il Responsabile Nazionale degli Esperti Legali dell’AIA Valerio Di Stasio, che ha illustrato agli associati le funzioni della sua Commissione.
Dopo la pausa pranzo, vi è stato un intervento in merito al gruppo sportivo capitanato da Giovanni D’Andria, che sarà responsabile della squadra di calcio sezionale, e di Vincenzo Pepe, che gestirà gli eventi AIA che hanno visto la Sezione protagonista negli ultimi anni, tra cui la partecipazione a varie tappe della RefereeRUN.
Successivamente, il Sostituto Procuratore dell’AIA Salvatore Gubitosa, già Presidente di Sezione, è intervenuto portando il saluto del Procuratore Nazionale e soprattutto ha invitato i ragazzi a stare attenti nell’utilizzo dei social, che potrebbero diventare un vero e proprio boomerang per i giovani fischietti.
La scaletta ha poi previsto un momento tecnico dedicato agli osservatori a cura del Vice Presidente Sezionale Nicola Polito, responsabile di questi ultimi, che ha sottolineato l’importanza del loro ruolo di formatori.
Prima della conclusione dei lavori i tre arbitri che hanno esordito in Seconda Categoria, hanno rappresentato alla platea la loro esperienza insieme agli Organi Tecnici Sezionali di riferimento.
Il Presidente ha poi concluso i lavori della lunga giornata di raduno augurando buon campionato con un motto: “Arbitri, abbiate fame, fame di regolamento, di allenarvi e stare sempre in gruppo, ma soprattutto date il massimo, in modo da non poter mai avere nessun rimpianto”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente