Ecco il raduno congiunto arbitri e osservatori

CRA Toscana

Ecco il raduno congiunto arbitri e osservatori
Si è svolto nelle giornate di venerdì 1 e sabato 2 ottobre il secondo Raduno pre-campionato degli arbitri di Eccellenza e Promozione del Comitato Regionale Toscana. Dopo il primo appuntamento di inizio settembre nella cornice di Sportilia, questa volta la squadra degli arbitri toscani si è riunita a Pistoia. Una due giorni che ha visto anche la presenza del gruppo degli osservatori arbitrali.
Dopo i consueti test atletici e i quiz regolamentari, la mattinata di venerdì è terminata con i saluti di vari ospiti: Paolo Mangini, Presidente del Comitato Regionale Toscana della Lega Nazionale Dilettanti, Stefano Riccomi, Consigliere Regionale della LND, Roberto D’Ambrosio, Delegato della FIGC Pistoia e il Sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, il quale ha dato il benvenuto in città a tutti i presenti e ricevuto dal Presidente Regionale Tiziano Reni una divisa Legea con il proprio nome.
Il pomeriggio è stato dedicato al lavoro condiviso con il gruppo degli osservatori sulle disposizioni relative alla collaborazione tra arbitri ed assistenti a cura di Lorenzo Ciardelli, Vice Presidente CRA.
Il Presidente Reni ha poi mostrato alla platea un video emblematico: la squalifica dell’atleta velocista Usain Bolt ai Mondiali del 2011 per falsa partenza: “Non importa quante volte cadrete, conta come saprete reagire alla caduta rialzandovi. Imparate da ogni sconfitta perché è da lì che si riparte per raggiungere l’obiettivo.”
Dopo questo messaggio motivazionale è iniziata la parte più tecnica con l’analisi degli episodi di gare regionali, serviti a trarre spunti importanti per un migliore spostamento sul terreno di gioco: “Dovete essere – ha proseguito Reni - alla continua ricerca della proximity per ottenere la migliore visuale per giudicare ed essere quindi credibili nelle decisioni”.
La giornata del venerdì si è chiusa con l’intervento di Matteo Trefoloni, Responsabile del Settore Tecnico, con l’analisi di episodi riguardanti il fallo di mano: “Valutate prima se si tratta di un’opposizione del calciatore oppure di un tocco derivante da un tentativo naturale di cercare di giocare il pallone”, ha spiegato Trefoloni.
La sera di venerdì si è poi contraddistinta da una piacevole sorpresa: la visita guidata alla “Pistoia Sotterranea”, un caratteristico museo sotterraneo che con i suoi 650 metri risulta essere il percorso ipogeo più lungo della Toscana.
Ma le sorprese non finiscono qui. La giornata di sabato ha visto infatti la presenza di Gianluca Rocchi, Responsabile della CAN: “Dovete prima di tutto divertirvi – ha detto Rocchi - dentro e fuori dal terreno di gioco ricordandovi che i grandi arbitri non sono solo grandi conoscitori del calcio, ma anche uomini di cultura”. Una due giorni di intenso lavoro che non poteva chiudere in modo migliore.

In foto copertina Gianluca Rocchi con il Presidente regionale Tiziano Reni
In gallery:
1-2. L’intervento di Gianluca Rocchi
3. Matteo Trefoloni, Responsabile del Settore Tecnico, in aula.
4. Il Presidente Tiziano Reni in riunione con arbitri e osservatori
5-6 I test atletici
7. La visita guidata alla “Pistoia Sotteranea”

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri