Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Stage CAN D, Pizzi: ”Dobbiamo essere tutti uno step avanti”

Antonio Panariello - 20/11/2021, 20:30

“Dobbiamo essere tutti uno step avanti in questo momento così delicato per i Campionati”: questo il messaggio rivolto dal Responsabile della Commissione Arbitri Nazionale di Serie D, Alessandro Pizzi, agli arbitri ed agli assistenti che hanno partecipato a Mercato San Severino, in provincia di Salerno, al terzo stage formativo della CAN D, dopo quelli di Lamezia Terme e Bergamo.

Oltre 120 gli associati coinvolti nell'appuntamento, organizzato con la collaborazione del CRA Campania, provenienti dall’area Centro-Sud. Tanti gli argomenti affrontati nel corso della giornata, con il supporto di video tratti da alcune gare dirette dagli arbitri a disposizione della Commissione nel corso dell'attuale Stagione agonistica.

A partire dall’organizzazione della trasferta e dalla gestione degli esordi in CAN D. “Non dovete avere paura - ha spiegato Pizzi -, di risultare dei tutor per i colleghi assistenti regionali che stanno facendo l’esordio in CAN D, anzi, più sarete e più si sentiranno a loro agio».

Particolare attenzione è stata dedicata alla match management ed alla lettura della gara, così come ai penalty area incident. A supportare il Responsabile è stata una parte del suo team, ovvero i Componenti Andrea Crispo, Giuseppe D’Amelio, Paolo Gregoroni, Giuliana Guarino, Simone Ponzalli e Dino Tommasi. Presenti anche il Responsabile del Settore Tecnico dell’AIA, Matteo Trefoloni, la Responsabile del modulo Talent & Mentor, Valentina Garoffolo, il Componente del Comitato Nazionale Nicola Cavaccini, il Componente della Commissione Osservatori Nazionale per arbitri CAN D Raffaele Rotondo ed il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Campania, Alberto Ramaglia.

Lo stage si è articolato in due momenti: la mattinata è stata dedicata all’analisi di match management e lettura della gara, positioning ed handball nonché all’intervento di Rotondo sul lavoro a cui sono chiamati gli osservatori. Proprio quest’ultimo intervento è stato favorevolmente accolto dalla platea in quanto, oltre alla parte puramente tecnica, ha visto l’utilizzo anche di video e slide motivazionali. “Raffaele vi affidiamo i nostri ragazzi. Ogni giorno ci impegniamo per fare in modo continuare anche a farli consapevolmente sognare”: sono state queste le parole rivolte da Pizzi a Rotondo al termine del suo intervento sottolineando come sia fondamentale la figura dell’osservatore arbitrale per la crescita dei giovani arbitri. Prima della pausa pranzo, ha raggiunto la platea per un saluto istituzionale anche il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Campania Carmine Zigarelli. Lo stage è proseguito nel pomeriggio con l’analisi di challenges, episodi di DOGSO e SPA, offside, penalty area incident e teamwork.

Prima di chiudere lo stage, l’intervento del Componente del Comitato Nazionale Nicola Cavaccini che ha esortato i ragazzi a dare sempre il massimo e a “decidere sempre di decidere”, nel bene e nel male. In chiusura il Responsabile Alessandro Pizzi, nel ringraziare tutti i partecipanti ed il Presidente del CRA Campania, Alberto Ramaglia, per l'aiuto nell’organizzazione dello stage e per l’ospitalità, ha congedato tutti ricordando i prossimi impegni sia in Campionato che associativi, in vista del prossimo raduno di metà Stagione che si terrà nei primi giorni del nuovo anno.

In Fotogallery:

1,2,3,4: Pizzi che parla alla platea
5: Pizzi con il Presidente della LND Campania Carmine Zigarelli
6,7: Pizzi ed i Componenti con il Componente del Comitato Nazionale Nicola Cavaccini

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente