Concluso il Corso Nazionale, in organico 11 nuovi arbitri

Brindisi

Concluso il Corso Nazionale, in organico 11 nuovi arbitriNel pomeriggio dello scorso 26 novembre si è svolto presso la nuova sede della Sezione AIA di Brindisi l’esame per nuovi arbitri, che ha permesso di arricchire l’organico di 11 nuovi direttori di gara, aventi una età media di 16 anni.
Il Corso preparatorio allo svolgimento dell’esame finale si è svolto dagli inizi di ottobre fino a metà novembre presso i locali sezionali, con una frequenza di due incontri settimanali. Il percorso formativo è stato condotto dagli istruttori Mario Cantoro e Rocco Epicoco, con la collaborazione di Marco Lombardo e Nico Valentini, tutti arbitri del Comitato Regionale Puglia. I formatori, con dedizione e competenza si sono messi a disposizione degli iscritti, per fornire loro una solida base di partenza. Tramite l’ausilio di diapositive e video del Settore Tecnico dell’AIA hanno spiegato ai giovani corsisti le 17 regole del Giuoco del calcio.
La Commissione d’esame era costituita dal Presidente di “casa” Vito Albanese, Componente del CRA, dal Presidente di Sezione Giuseppe Palmisano e dall’ex Presidente sezionale Pasquale Santoro. Ha svolto la funzione di Segretario Mario Cantoro.
Ha preso la parola dapprima Palmisano, che ha fatto un grosso in bocca al lupo agli aspiranti direttori di gara e ha spiegato loro quanto sia affascinante e stimolante svolgere il ruolo di arbitro e quanto sia importante iniziare questo percorso assumendo gli idonei comportamenti.
Successivamente Albanese, prima di dare avvio alla prova d’esame, ha espresso ai ragazzi con notevole chiarezza alcune importanti considerazioni sul nuovo mondo di cui faranno parte. Ha dapprima spiegato i principi cardini che ispirano la gestione del Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange e del suo Vice Duccio Baglioni, quali la tecnica, l’etica, l’organizzazione e l'umanizzazione. Ha evidenziato che alla base di tali principi c’è l’intento di creare un percorso nuovo con obiettivi facili da raggiungere in modo da non lasciare indietro nessuno. Ha poi dettagliato su quali siano le funzioni dell’arbitro e su quanto sia importante lo svolgimento del ruolo arbitrale ai fini della costruzione di una personalità adeguata e matura, utile e funzionale anche a diventare persone di qualità. Vito ha successivamente fornito gli ingredienti principali per diventare dei buoni arbitri: “Per poter realizzare i propri sogni arbitrali dovete capire fin da subito che bisogna essere ben preparati atleticamente, che è necessario conoscere approfonditamente il regolamento e che si deve avere la capacità di fare tesoro degli errori commessi per migliorarsi costantemente. Per allinearsi agli aspetti descritti è importantissimo frequentare assiduamente la Sezione. Qui potrete condividere con i vostri formatori i dubbi, gli errori e le esperienze positive, potrete socializzare tra di voi e fare gruppo. Di conseguenza potrete crescere come arbitri e come persone”.
Ha poi concluso dicendo: “Ricordatevi che parallelamente al percorso arbitrale è fondamentale che non trascuriate mai la famiglia e che vi impegniate costantemente nello studio per raggiungere una formazione culturale adeguata”.
L’esame si è svolto in due fasi. Nella prima i ragazzi hanno eseguito un test di 20 domande a risposta multipla. Nella seconda fase si è svolto l’orale: ciascun ragazzo rispondeva dapprima ad alcune domande sul regolamento; successivamente visionava dei filmati e dopo la proiezione di ciascun video, si esprimeva su quale fosse la giusta decisione per lo specifico episodio analizzato.
La prova è stata da tutti brillantemente superata e Il riscontro finale è risultato molto positivo, in quanto i ragazzi esaminati si sono dimostrati preparati e molto appassionati. Per tali motivi il Presidente di Commissione si è congratulato con Palmisano e con gli istruttori per l’ottimo lavoro compiuto. L’intera Commissione ha dato il benvenuto ai nuovi arbitri e ha incoraggiato loro nella nuova avventura.
Prima di congedare i presenti Palmisano ha così concluso: ”Sono orgoglioso di accogliervi nella famiglia della Sezione di Brindisi. Mi allineo pienamente a quanto vi ha detto Vito Albanese sull’importanza di frequentare la Sezione per migliorare come arbitri e come persone. In bocca al lupo a tutti voi”.
Questi i neo arbitri: Adolfo Tomaselli, Alessandro Festa, Andrea De Mitri, Antonio Centonze, Gabriele Spluga, Gilberto Paladini, Giovanni Corso, Nizar Mabrouk, Pasquale Vestita, Samuel Saponaro, Tommaso Vitale.

In copertina la Commissione insieme ai neo arbitri
In gallery:
1. Il Presidente della Commissione Vito Albanese nel discorso introduttivo
2. Vito Albanese mentre spiega le modalità di effettuazione della prova a quiz
3. Gli aspiranti arbitri impegnati nella prova a quiz
4. Altra immagine dei corsisti impegnati nelle prove
5. La Commissione mentre interroga gli aspiranti arbitri

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri