Raduno congiunto con le Sezioni di Casarano, Lecce e Taranto

Brindisi

Raduno congiunto con le Sezioni di Casarano, Lecce e TarantoSi è svolto lunedì 6 dicembre, presso la bellissima cornice di palazzo Granafei Nervegna di Brindisi, un raduno interprovinciale organizzato dai Presidenti delle Sezioni AIA di Brindisi, Casarano, Lecce e Taranto. Hanno partecipato gli arbitri più meritevoli, in orbita di passaggio al Comitato Regionale, e gli associati nazionali delle quattro Sezioni.
Del CRA Puglia erano presenti il Presidente Nicola Favia e il Componente Riccardo Panarese.
L’evento ha avuto l’obiettivo di rafforzare le conoscenze tecniche e di far ritrovare gioia ed entusiasmo nello stare insieme, dopo due anni molto difficili a causa della pandemia e a rafforzare quindi lo spirito di comunanza e di condivisione tra gli associati.
In apertura di raduno i Presidenti delle quattro Sezioni hanno sottolineato la valenza tecnica ed associativa dell’evento e hanno di cuore ringraziato i partecipanti per la loro presenza.
Subito dopo si è collegato via Meet con i presenti l’internazionale Marco di Bello, che dopo aver espresso ai ragazzi l’importanza dell’evento a cui stavano partecipando, li ha adeguatamente motivati parlando delle peculiarità principali dell’attività arbitrale, dei miglioramenti che consente di ottenere in tutti i campi della vita, dell’importanza della Sezione lungo il percorso arbitrale.
Sono seguiti gli interventi del Presidente della Sezione di Lecce Paolo Prato e del suo Vice Marco Capilungo, che hanno mostrato ai presenti alcuni video concernenti i corretti provvedimenti disciplinari da adottare. Paolo e Marco per ogni filmato proiettato interessavano in maniera molto coinvolgente gli arbitri presenti, facendoli esprimere la propria opinione sul caso esaminato.
Ha preso poi la parola il Componente CRA e responsabile della I Categoria Riccardo Panarese, che si è focalizzato principalmente sulla gestione dei provvedimenti disciplinari alle panchine.
A seguire si è collegato via Meet l’arbitro di Serie A della Sezione di Lecce Ivano Pezzuto, che si è concentrato soprattutto sulla gestione emotiva e mentale della gara, fornendo numerosi ed utili consigli ai presenti. Si è allacciato al suo discorso l’assistente arbitrale della Sezione di Taranto Paolo Laudato che, fresco del suo esordio in Serie A, ha voluto trasmettere ai ragazzi il concetto di essere tenaci e di non arrendersi mai. Con questa mentalità, secondo Paolo, ognuno raggiungerà la sua Serie A.
A questo punto ha preso la parola il Presidente del CRA Nicola Favia che ha dapprima parlato degli elementi che caratterizzano l’operato del suo team e ha poi messo in evidenza l’importanza di svolgere l’attività arbitrale con gioia ed entusiasmo dopo il periodo buio pandemico. Nicola ha rimarcato quanto sia fondamentale acquisire lo spirito di comunità, per il quale non è il singolo a vincere o perdere, ma tutto il gruppo e ha esortato i ragazzi a fare sempre il proprio dovere e a dare sempre il massimo. Successivamente si è focalizzato su quanto sia importante per l’arbitro avere una adeguata preparazione atletica.
Ha terminato i lavori il Presidente della Sezione di Brindisi Palmisano, che ha ringraziato tutti i presenti per l'attenta partecipazione e l’interesse mostrato durante il raduno.

In copertina una foto di gruppo
In gallery:
1. I partecipanti al raduno
2. L’intervento di Nicola Favia
3. Ivano Pezzuto durante la videochiamata
4. L’intervento di Paolo Laudato
5. Da sinistra Roberto Adamo, Paolo Prato, Roberto Scolozzi, Nicola Favia, Giuseppe Palmisano, Paolo Laudato
6. Gli arbitri brindisini assieme al Presidente Giuseppe Palmisano e al loro Componente OTS Luigi Mazzei

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri