Lutto per la scomparsa di Gastone Roversi

Bologna

Lutto per la scomparsa di Gastone RoversiLutto dell'AIA per la scomparsa dell'Arbitro Benemerito Gastone Roversi, 98 anni, della Sezione di Bologna. Da sempre stimato per le sue qualità, la conoscenza del calcio, la passione per il mondo arbitrale e il grande attaccamento dimostrato verso l'Associazione. Significativo fu il suo intervento quando, nel 2018, ricevette il premio Bernardi Speciale. In quell'occasione infatti dichiarò che quello fosse il secondo giorno più bello della sua vita, dopo aver assistito alla liberazione d'Italia nel 1945.

Gastone Roversi era entrato nell'AIA nel 1947, raggiungendo la Serie A nel 1959. In carriera, fino al 1966, ha diretto 85 partite del massimo Campionato professionistico. Lasciato il campo e divenuto dirigente, ha ricoperto gli incarichi di Presidente del Comitato Regionale, Designatore degli arbitri di Serie C e Commissario degli Scambi Interregionali Dilettanti. Era stato poi nominato anche Dirigente Benemerito della FIGC.

"Gastone Roversi lascia un ricordo indelebile, che resterà vivo nei cuori di tutti noi" hanno detto il Presidente di Bologna Antonio Aureliano, i componenti del Consiglio Direttivo e tutti gli arbitri della Sezione.

Il Presidente dell'AIA Alfredo Trentalange e il Vice Duccio Baglioni, insieme ai Componenti del Comitato Nazionale, esprimono alla sua famiglia e ai colleghi della Sezione di Bologna profondo cordoglio a nome di tutti gli arbitri italiani.

Domani, Mercoledì 22 Dicembre, si terrà una benedizione presso la camera mortuaria della Certosa. La funzione è prevista dalle 14;15 alle 15;15.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri