La sala congressi della Sezione intitolata a Franco Bernini

Este

La sala congressi della Sezione intitolata a Franco BerniniAd un anno esatto dalla scomparsa per Covid di Franco Bernini, la Sezione di Este ha deciso di intitolare la sala principale dei locali sezionali all'amico Franco, già arbitro benemerito, pioniere del Calcio a 5, osservatore nazionale e maestro di generazioni di arbitri di tutte le età.
Il Presidente sezionale e il Consiglio Direttivo hanno deciso di omaggiare il ricordo di Franco con la realizzazione di una cerimonia in suo onore alla presenza del Presidente Nazionale dell'Associazione Italiana Arbitri, Alfredo Trentalange, che ha esordito con parole di elogio: “In questi momenti fare parte dell’AIA ti dà grande soddisfazione: persone come Franco sono il cuore di questa Associazione e vanno ringraziate”.
Alfredo Trentalange ha proseguito sottolineando come da questi tragici avvenimenti si deve cercare di collaborare per uscirne più uniti e più forti di prima. Citando Don Milani nel suo discorso: “Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è politica. Sortirne da soli è avarizia”, il Presidente ha ricordato come l’AIA in queste situazioni tenti di accorciare la distanza tra il vertice e la base nonché come ci sia bisogno di tutti per aiutare l'Associazione che è fatta di persone responsabili che si mettono in gioco, anche con la propria incolumità, condividendo valori di umanità, pace e concordia.
Ha poi concluso con un incoraggiamento verso i giovani arbitri presenti alla cerimonia: “Da queste persone dovete trarre esempio per trovare la giusta carica. Voi ragazzi avete la responsabilità di prendere delle decisioni e, fischiando correttamente, di portare in campo giustizia”.
Presenti, poi, anche il Componente del Comitato Nazionale Antonio Zappi, il Presidente del CRA Veneto Giovanni Stevanato, il Componente CAN D e Coordinatore CAI Dino Tommasi e i Presidenti delle Sezioni venete. Presenti anche il Delegato FIGC Gianpietro Piccoli, il Sindaco di Este Matteo Pajola e il Sindaco di Battaglia Terme Massimo Momolo, quest'ultimo venuto a salutare il suo concittadino venuto a mancare.
Tra i vari interventi è stato molto toccante quello di Mattia Bernini, ex collega della Sezione di Este, che ha salutato con parole commosse il padre a nome della famiglia, presente con la moglie di Franco Emanuela e il fratello Eros, ricordando come Franco sarebbe stato contento che la sua figura fosse ricordata con il sorriso e la voglia di vivere. La targa è stata quindi benedetta da Don Roberto, parroco del quartiere in cui ha sede la Sezione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri