Raduno di metà campionato con Bolognino e Archinà

Raduno di metà campionato con Bolognino e ArchinàIl raduno per gli arbitri e gli assistenti di Eccellenza e Promozione, svoltosi lo scorso 21 dicembre a Lamezia Terme, è servito a fare il bilancio di questa prima parte della Stagione Sportiva. Nel corso dei lavori sono state trattate argomentazioni di natura tecnica, dal DOGSO e SPA allo spostamento, con l’analisi di numerose videoclip.
L’incontro è stato aperto dal Presidente del Comitato Regionale Franco Longo: “In questo evento calibriamo il nostro lavoro, tenendo conto che stiamo facendo bene”. Longo ha proseguito riepilogando l’attività di formazione svolta dall’inizio dei campionati.
Il primo relatore è stato Cosimo Bolognino, Componente del Settore Tecnico dell’AIA, supportato dalla Responsabile del Modulo Talent & Mentor Valentina Garoffolo. “Siete qui per formarvi", ha
commentato Bolognino, "perché per dare un servizio migliore dobbiamo valutare con uniformità di giudizio”. L’ospite ha poi visionato insieme ad arbitri e assistenti i video relativi alle casistiche di DOGSO e SPA. Infine ha somministrato i quiz tecnici interattivi.
Per il Settore Tecnico presente anche Giuseppe Mandaradoni, Mentor calabrese per il progetto
Talent della UEFA.
Ha portato il saluto al drappello di arbitri e assistenti Saverio Mirarchi, Presidente del Comitato Regionale Calabria LND, che ha detto: “Attenetevi alle linee guida del COVID, con l’aiuto del vaccino riusciremo a finire la Stagione Sportiva”.
Altra figura di importante spessore all’incontro con gli arbitri calabresi è stata Martina Molinaro, arbitro di Serie D, nominata internazionale lo scorso 19 dicembre: “Ponetevi degli obiettivi e lavorate per raggiungerli. Superate l’errore, ma soprattutto siate leali tra di voi", ha detto Martina ai ragazzi in aula.
Un altro importante intervento è stato quello di Francesco Genovese, responsabile degli assistenti, coadiuvato da Fernando Cantafio, che hanno ricordato le disposizioni alle quali i collaboratori dell’arbitro devono attenersi durante le varie situazioni di gioco, analizzando poi lo spostamento sulla fascia e l’opportunità di eseguire la corsa frontale o il movimento laterale in base alle dinamiche delle azioni. Focus poi sulla collaborazione con l’arbitro con consigli e accorgimenti da seguire per un giusto teamwork.
Gli arbitri hanno poi proseguito i lavori sotto la supervisione di Longo, analizzando video delle gare regionali
sugli aspetti comportamentali, mobbing e spostamento in campo.
Giampaolo Bianchi, Vicepresidente CRA e designatore degli arbitri di Eccellenza e Promozione, successivamente si è soffermato sugli aspetti disciplinari: “Dovete restare sul pezzo. La seconda parte della Stagione sarà più ostica, bisogna continuare ad impegnarsi”.
Al momento dei saluti finali sono intervenuti Francesco Milardi, Componente della Commissione Nazionale degli osservatori professionisti, e Stefano Archina’, Componente del Comitato Nazionale dell’AIA: “State portando avanti lavori importanti. Sono felice di come la Calabria si stia esprimendo a livello nazionale, alzando il livello arbitrale e dirigenziale. Bisogna vivere i raduni", ha concluso Archina, "che sono occasioni di importante formazione. Anche con l’errore contribuite alla vostra crescita”.
In chiusura i ringraziamenti del Presidente regionale Longo ad ospiti e relatori del raduno.

In copertina i partecipanti al raduno
In gallery:
1. Cosimo Bolognino e Valentina Garoffolo
2. Intervento di Cosimo Bolognino
3. Saverio Mirarchi e Franco Longo
4. Giampaolo Bianchi durante il suo intervento

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri