Storia e voci delle sezioni siciliane

Sezione di Catania

Storia  e voci delle sezioni sicilianeCatania, città barocca che si affaccia sul mediterraneo, con stupende spiagge e lunghe scogliere. Vive ai piedi del più grande vulcano d’Europa, l’Etna. Montagna e mare in perfetta simbiosi per realizzare i desideri dei turisti più esigenti. In questa meravigliosa Città di sole e di mare nel lontano 1932, si costituirono i primi arbitri così come evinciamo proprio da una delle nostre riviste “L’Arbitro” e precisamente la n° 5 del gennaio 1933, la quale recitava testualmente: “Costituito l’anno scorso a Catania un sottogruppo arbitrale alla cui guida viene posto il Rag. Salvatore Rigano ……. Da qui ha inizio la storia degli arbitri Catanesi. Da allora sono trascorsi ben 75 anni. Oggi l’organico della sezione di Catania conta circa 300 associati ed è il secondo dell’isola dopo Palermo.Il primo corso di cui si ha notizia, si tenne a Catania nell’aprile del 1934. In quell’occasione furono promossi, tra gli altri G. Marcoccio U. Salerno, E. Sampognaro (fino agli anni 50 alla CAN). Le prime riunioni si svolsero in un locale allocato presso la tribuna “B” del famoso stadio “Cibali” (oggi “A. Massimino"). Oggi la sede ufficiale si trova in una splendida villa liberty in piazza Cavour, 19. I Presidenti nominati o eletti nei 75 anni di storia dell’AIA Catanese sono: 1932 Salvatore Rigano (Fiduciario sottogruppo arbitrale, )1936 Sebastiano Patti, 1941 Edoardo Zampognaro, 1946 Sebastiano Patti (Costituzione a sezione), 1947 Giuseppe Marcoccio, 1948 Salvatore Rossitto, 1950 Giuseppe Marcoccio, 1952 Francesco Marino, 1954 Umberto Salerno, 1959 Paolo Arculeo, 1970 Giovanni Gorgone, 1973 Diego Garofalo (a cui è stata intitolata la Sezione – ufficialmente lo si farà agli inizi del prossimo anno) , 1984 Giovanni Gorgone, 1988 Gianfranco Piloti Marino, 1998 Franco Iacobello, 2000 Giampiero Ascenzo, 2004 Ugo Pirrone e 2007 Pietro Giallanza (in neretto quelli ancor oggi associati). Di fatto sono 15 ad oggi i nomi dei Presidenti che si sono succeduti nella Città Etnea, anche se c’è da dire che le cariche sono state 18 considerato che qualcuno è stato nominato più volte, in anni diversi. La sezione di Catania vanta ben 3 premi nazionali: stagione sportiva 1998/99 Giuseppe Napoli miglior O.A. CAN e Giampiero Ascenzo miglior O.A. CAN D. Stagione sportiva 2002/2003 Giampiero Ascenzo premio Lo Cascio quale miglior O.A. CAN C. Negli incarichi nazionali L’attuale Presidente Pietro Giallanza, invece, ha ricoperto per tre anni il ruolo di componente alla CAN D, Giuseppe Napoli è stato referente per la Sicilia agli ex “Scambi” nella stagione sportiva 2005/2006 e attualmente fa parte del Settore Tecnico assieme a Ferruccio Barbuto che si occupa del Calcio a 5. Staffetta invece alla C.A.I. dove a Consoli, la corrente stagione, è subentrato Pirrone. Giovanni Gorgone è componente da diversi anni, della Commissione Bio-Medica a cui nel 2003 si è aggiunto Angelo Pellicanò. Alla Commissione Disciplina d’Appello c’è invece Carlo Caponcello e nel Servizio Ispettivo Nazionale hanno collaborato negli anni passati Franco Iacobello e Carlo Marano. Parecchi i tesserati catanesi che hanno militato nelle categorie nazionali Ricordiamo gli Assistenti alla CAN, Ugo Vittoria con l’arbitro Domenico Tempio (l’ultimo arbitro catanese transitato alla CAN), Pippo D’Arrigo, Franco Iacobello, Bruno Rizzo e gli ultimi arbitri alla CAN “C” agli inizi degli anni ‘90 Carmelo Grimaldi e lo stesso Bruno Rizzo. Tra i più anziani della sezione si annovera Ugo Vittoria, qualche anno fa ha brillantemente superato i 50 anni di tessera ed è stato per questo premiato dall’A.I.A. Figura carismatica della nostra sezione, negli ultimi trent’anni ha collaborato con tutti i Presidenti di sezione. Ad un mese dalla sua elezione, il neo Presidente Pietro Giallanza ribadisce che il suo obiettivo primario, oltre naturalmente a curare la base, è quello di poter rivedere finalmente un arbitro catanese alla CAN di A e B. “Potenzialmente ne abbiamo le possibilità – sostiene Giallanza – da quest’anno la sezione di Catania, infatti, annovera ben tre arbitri a disposizione della CAN “C” e questo non avveniva da circa 15 anni. Sono convinto che siamo sulla strada giusta per raggiungere questo obiettivo” .



Nella foto i tre arbitri attualmente a disposizione della CAN “C” , Fabio Giallanza, Omar Magno e Paolo Lo Castro.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri