Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La “Festa delle Premiazioni”

Francesco Palombi - 07/06/2010, 09:22

Sezione di Padova
A come Amicizia, Allegria, spirito di Associazionismo. A come Arbitri, quelli della Sezione “Bellini” di Padova, che si sono ritrovati venerdì 7 maggio 2010 per celebrare, nella splendida cornice naturale dei Colli Euganei, la tradizionale “Festa delle Premiazioni” di fine stagione sportiva 2009/2010.
La serata, condotta dal Consigliere Francesco Palombi coadiuvato dalle gentili “cartelline” Annalisa Lando ed Anna Scapolo, ha come sempre suscitato la particolare emozione e generale partecipazione di tutti, premiati e non, al momento della consegna dei riconoscimenti sezionali: ai giovanissimi Matteo Mozzo ed Oleksandr Kalonov, particolarmente distintisi come Arbitri di calcio a 11, è andato il premio intitolato alla memoria del Collega Denis Tomei, mentre il Premio “M. Arnosti” (per il calcio a 5) ed il Premio “G. Iacono” (riservato all’Osservatore Arbitrale) sono andati, rispettivamente, ai sempre disponibili Abdul Elmesslemani e Carlo Baruzzo.
Due premi speciali del Consiglio Direttivo Sezionale sono stati assegnati, poi, all’Arbitro Sergiu Glavan ed al Benemerito Paolo Saetti: il primo, come si legge nella motivazione, “per l’atto di generoso altruismo per mezzo del quale ha salvato la vita ad un giovane portiere nel corso di una gara Juniores”; il secondo, “per essere stato insignito dall’Università di Padova con il titolo di Cittadino Eccellente 2009”.
A consegnare le targhe, insieme agli ospiti intervenuti, sono stati chiamati i familiari dei Colleghi prematuramente scomparsi, visibilmente commossi dell’affettuoso e sempre vivo ricordo della folta rappresentanza della Sezione di Padova verso i loro congiunti. Numerose anche le Autorità intervenute alla cerimonia: erano presenti esponenti del mondo sportivo (il Presidente del CONI Regionale Bardelle e del CONI Provinciale Ponchio) e calcistico locale (il Delegato FIGC provinciale De Agostini), oltre all’Assessore alla Polizia Municipale Marco Carrai, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale; non potevano, infine, mancare alte personalità del mondo arbitrale regionale e nazionale, come il Componente dell’A.I.A. Umberto Carbonari (che ha portato i saluti del Presidente Nazionale Nicchi) e del Presidente del Comitato Regionale Veneto, ed Associato padovano, Roberto Bettin (accompagnato dai Componenti Lion e Tognon, padovani anch’essi).
Proprio Bettin ha consegnato all’Arbitro Fuori Quadro Marco Moriconi la medaglia per i 20 anni di appartenenza alla Sezione, mentre l’apice dell’intera cerimonia si è registrato con la premiazione dei due Arbitri Benemeriti con 50 anni di militanza nell’Associazione: la “memoria storica” Lino Marescotti ed il Presidente sezionale Vitaliano Spiezia.
Amici fin dalla giovinezza, i due hanno percorso parallelamente le tappe più importanti della vita tecnica (debuttando come Assistenti in Serie A alla fine degli Anni ’70) e associativa: la prestigiosa “Tessera d’Oro” celebrativa del Cinquantennale non poteva, allora, che essere ricevuta dalle mani di altre due figure che hanno segnato la Storia dell’arbitraggio padovano: Danilo Bigi (recentemente nominato nel “Comitato dei Garanti” della FIGC) e l’ex giacchetta nera internazionale Francesco Francescon.
E’ stato così possibile riunire, nella stessa fotografia, quattro illustri Associati Benemeriti che hanno onorato, con immutato impegno e passione, la definizione di “Uomini-Arbitri” in oltre mezzo secolo di attività: una immagine, questa che entrerà certamente a far parte delle pagine più belle e significative della Sezione A.I.A. di Padova.

nella foto, da sx, quattro Arbitri Benemeriti da "tessera d'oro" della Sezione di Padova: Danilo Bigi, Vitaliano Spiezia (attuale Presidente sezionale), Lino Marescotti e Francesco Francescon

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente