17 nuovi arbitri entrano nell'organico

17 nuovi arbitri entrano nell'organico

Sezione di Treviso

Sabato 29 gennaio, 17 nuovi fischietti sono entrati a far parte dell’Associazione Italiana Arbitri. Il Corso, coordinato dal Responsabile Gianluca Fighera e dai Collaboratori Augusto Baruffi, Emanuele Bortoletto ed Emanuele Pillon, ha vissuto due fasi: la prima in presenza e, successivamente, da remoto a causa dell’evolversi della situazione pandemica. Pur se in un periodo particolarmente sfidante, il trend dei Corsi online della Sezione trevigiana ha registrato un’ulteriore conferma a livello numerico. Il grande impegno nelle scuole, impiegato in modo particolare da Mirko Sernaglia, ha consentito di creare un coinvolgimento notevole, agevolato in primis dalle attività dell’Associazione a livello nazionale, con il progetto “#diventArbitro” e il doppio tesseramento. Un’ulteriore attività dedicata agli arbitri è stata l’iniziativa “Porta un amico e vinci il nazionale”, con diversi associati trevigiani che hanno coinvolto un amico o un familiare ad intraprendere e frequentare il nuovo Corso Arbitri, al termine del quale riceveranno un presente declinato in abbigliamento ufficiale Legea tipico degli arbitri impiegati a livello nazionale.

Il saluto del Componente Regionale Pietro Frulli, prima dell’inizio dell’esame, ha racchiuso l’essenza dell’essere arbitro: “Una volta superato l’esame diventerete arbitri e questo nuovo ruolo farà parte di voi anche nella vita privata. In modo molto positivo, sarà un biglietto da visita che rappresenta la vostra serietà e il vostro impegno”. Nello specifico i nuovi colleghi sono 5 ragazze e 12 ragazzi, con una media di circa 19 anni. Il più giovane ha compiuto 14 anni da pochi giorni, mentre il più “esperto” ha 37 anni. L’esame è stato condotto dalla Commissione formata dal Componente Regionale Pietro Frulli, dal Presidente Sezionale Calogero Castellino e dal Vicepresidente Federico Modesto.

Il Presidente Castellino ha ricordato: “In un contesto storico così complicato per tutto il mondo del calcio, essere riusciti a entrare nelle scuole, attraverso un lavoro minuzioso, e aver attirato un numero così importante di giovani nel nostro mondo è un segnale forte di come l’opportunità di autonomia e maturità che offre la nostra attività sia unica nel panorama sportivo. Diamo il benvenuto ai nostri nuovi colleghi e attendiamo solo di scendere presto in campo e divertirci”. I sorrisi e i commenti entusiasti dei neo arbitri hanno dato ulteriore valore alla giornata: “Pensare che dalla TV si passerà al terreno di gioco è emozionante”. Un altro neo arbitro: “Dalle regole scritte all’applicazione sarà una sfida entusiasmante, non vedo l’ora”. Infine: “È un sogno indossare la divisa, non è solo uno sport, è proprio un modo d’essere”.

I nuovi arbitri che debutteranno quanto prima sono: Elias Abcha, Tommaso Baldo, Luigi Cappellazzo, Martina Cavallini, Gabriela Cescon Lopes, Alessia Cobuccio, Danilo Cola, Pietro Cotti Cometti, Tommaso De Marchi, Carlo Francescato, Rayane Haddad, Giorgio Italia, Pavel Kandaluta, Diego Menegotto, Mirsen Nadarevic, Anna Susin e Cristina Zandonà.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri