A Formia la seconda edizione del Premio Nazionale “Maurizio Mattei”

A Formia la seconda edizione del Premio Nazionale “Maurizio Mattei”

Sezione di Formia

Martedì 19 settembre, all’interno dell’Aula Magna del Centro di Preparazione Olimpica “Bruno Zauli” di Formia, si è tenuta la seconda edizione del Premio Nazionale Maurizio Mattei”. Una serata, organizzata dalla Sezione AIA di Formia, durante la quale si va ad omaggiare la memoria di uno storico associato dall’alto profilo tecnico, dirigenziale e umano scomparso nel febbraio 2021.

Maurizio Mattei, infatti, si è sempre distinto prima come arbitro, dirigendo importanti partite del campionato di Serie A (125 gare di A e 113 in Serie B), e poi ricoprendo brillantemente vari ruoli a livello dirigenziale, tra cui anche quello di designatore degli arbitri della massima serie, e formando tante giovani leve. Il suo brillante percorso dirigenziale è stato fonte d’ispirazione per l’individuazione della persona da premiare. Non a caso, dunque, il Premio Nazionale “Maurizio Mattei” è stato conferito ad Antonio Zappi, Componente del Comitato Nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri.

La scelta, come spiegato durante l’evento, è ricaduta proprio su Zappi per la seguente motivazione: “Dirigente dai grandi valori morali ed umani, componente del Comitato Nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri che si è contraddistinto per professionalità, qualità manageriali, competenza, ‘problem-solving’ e senso di responsabilità. Nel corso della sua attività dirigenziale ha saputo affrontare con determinazione e caparbietà le quotidiane sfide della realtà associativa”.

Durante la cerimonia è intervenuta anche l’Assessore allo Sport della Regione Lazio Elena Palazzo, che ha affermato: “Voglio complimentarmi con gli organizzatori per aver voluto un premio che riconoscesse le qualità umane e morali dei dirigenti arbitrali. Lo sport ha bisogno di esempi da seguire. Il rispetto dell’avversario e delle regole di gioco sono valori importanti, sul campo così come nella vita. Ecco perché ho voluto portare il saluto della Regione a chi ogni giorno si adopera per promuovere tali principi”.

Il Premio Nazionale "Maurizio Mattei" – ha detto il Presidente della Sezione di Formia Vincenzo Marino ci permette di ricordare Maurizio ma anche di celebrare una figura che si è sempre contraddistinta per le sue doti dirigenziali ed i principi morali di onestà, sacrificio, lavoro e famiglia”.

Ha poi preso la parola anche Antonio Zappi, che non ha nascosto la sua felicità nel ricevere questo premio poiché per lui Mattei è un esempio da seguire, e si è detto onorato di vedere il suo nome accostato a quello di un grande arbitro e dirigente che ha fatto la storia dell’Associazione.

La cerimonia di assegnazione del Premio Nazionale “Maurizio Mattei”, dopo i vari interventi delle autorità sportive e politiche presenti, si è conclusa con le parole del Presidente dell’AIA Carlo Pacifici: “Maurizio Mattei lo ricordo come un grande dirigente e formatore, un uomo semplice, diretto e senza maschera, e la semplicità non è mai banale".

Inoltre, a rendere ancora più speciale la seconda edizione del Premio Nazionale “Maurizio Mattei”, nonché la ricorrenza del 35° anniversario della Sezione di Formia, vi è stata la partecipazione alla serata, oltre alla famiglia Mattei, di numerosi arbitri, assistenti, osservatori arbitrali e dirigenti di livello regionale, nazionale e internazionale, tra cui il Responsabile della Commissione Arbitri Nazionale di Calcio a 5 Élite Angelo Galante, il Componente della Commissione Arbitri Nazionale di Serie D Oberdan Pantana, il Componente della Commissione Osservatori Nazionale Dilettanti Nazzareno Ceccarelli, il Componente della Commissione Arbitri Nazionale di Beach Soccer Fabio Polito e l’arbitro internazionale, nonché rappresentante degli arbitri in attività, Daniele Orsato.

Da segnalare, infine, che la serata si è aperta sulle note di un brano del maestro Alfredo Cerrito, intitolato “Climbing”, che parla della propensione dell’uomo a spingersi sempre oltre i propri limiti, ricercando una competizione non con gli altri ma con se stessi.

Al termine della cerimonia sono stati consegnati anche i Premi Sezionali per gli associati che si sono particolarmente distinti nella Stagione Sportiva 2022/23:

Premio “Daniele Viola” al miglior arbitro sezionale: Nicolò Canicchio.
Premio “Pasquale De Santis” al miglior osservatore arbitrale sezionale: Francesco Moretti.
Premio regionale al miglior arbitro Futsal regionale: Ivan Treglia.
Premio regionale al miglior assistente arbitrale regionale: Gian Marco Esposito.
Premio regionale al miglior arbitro regionale: Alessandro Iudicone.
Premio “Vincenzo Lamberti” al miglior osservatore arbitrale regionale: Stefano Amelia.
Premio “Ciro Russo” al miglior dirigente sezionale: Paolo Cozzuto.
Premio “Cicerone” all’associato dell’anno: Benedetto Casale.

 

In copertina, Antonio Zappi insieme alla moglie e al figlio di Maurizio Mattei e il Presidente della Sezione di Formia, Vincenzo Marino.

In gallery:

1: il Presidente dell’AIA Carlo Pacifici regala la divisa arbitrale all’Assessore allo Sport della Regione Lazio, Elena Palazzo;

2: i principali protagonisti della serata in un momento della conviviale serale.  

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri