A Michele Giordano la prima edizione del Premio “Sergio De Marchi”

A Michele Giordano la prima edizione del Premio “Sergio De Marchi”

Sezione di Novara

Serata dalle grandi emozioni quella vissuta lunedì 29 maggio dall'intera Sezione di Novara. Nella prestigiosa location del “Broletto”, antico centro di amministrazione della giustizia in epoca medievale, si è infatti tenuta la prima edizione del Premio “Sergio De Marchi”, assegnato all'associato della Sezione di Novara maggiormente distintosi per meriti sportivi e per aver dato lustro alla città. A guidare la serata è stato Federico Marchi, Direttore della Rivista “L'Arbitro” nonché Responsabile della Comunicazione dell’Associazione Italiana Arbitri.

Il primo a intervenire è stato Vittorio De Marchi, figlio di Sergio e neo associato della Sezione, che ha voluto ricordare il padre attraverso alcuni aneddoti molto interessanti. Sergio, a cui è stata recentemente intitolata la Sede, è stato Presidente di Sezione dal 1986 al 1998 e a lungo dirigente nazionale e regionale. A testimoniare l'importanza di questo Premio è stata la presenza di Alessandro Canelli, Sindaco di Novara, che ha voluto omaggiare il suo ricordo: “Un grande novarese che ha lasciato un'impronta molto forte, una persona sempre presente che si è dedicata agli altri e alla città”.

La parola è poi passata ad Alberto Zaroli, Vice Presidente dell’AIA, che ha rimarcato la figura di Sergio: “Lui non è stato soltanto un grande arbitro, ma anche un grande uomo, profondamente radicato nel suo territorio, legato al suo dialetto, alle sue tradizioni e alla sua Novara. Gli esempi insegnano più delle parole”.

Si è quindi proceduto all'assegnazione del Premio a Michele Giordano, 33 anni, entrato nell'AIA nel 2008 e attualmente arbitro di punta della Sezione di Novara, inquadrato nell'organico della Commissione Arbitri Nazionale di Serie C. Questo riconoscimento si deve, non solamente all'impegno dimostrato sul terreno di giuoco, ma anche a quanto trasmesso dal punto di vista umano all'interno della Sezione, dove porta la sua esperienza in qualità di Vice Presidente nonché di Responsabile del Corso Arbitri. Michele ha voluto dedicare l’ambito riconoscimento agli associati presenti e a Sergio, il suo primo maestro.

A concludere la serata è stato il Presidente sezionale Andrea Riccardi che si è detto molto soddisfatto di questa prima edizione del Premio: “Un evento storico con grandi ospiti e una grande partecipazione. L'auspicio è che i giovani arbitri possano prendere esempio da Michele e trarne insegnamento”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri