A Monastier di Treviso l’Assemblea Organizzativa e Tecnica dei Presidenti di Sezione

A Monastier di Treviso l’Assemblea Organizzativa e Tecnica dei Presidenti di Sezione

Ha preso il via a Monastier di Treviso l’Assemblea Organizzativa e Tecnica dei Presidenti di Sezione. Tre giornate di riunioni per tracciare un bilancio dell’attività svolta nella scorsa Stagione Sportiva e programmare le principali tappe future.

Questo è un momento molto importante per la nostra Associazione – ha detto il Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange – Tre giorni di riunioni per condividere e confrontarci su aspetti tecnici ed associativi. L’occasione è infatti quella di fare tecnica insieme ai Presidenti di Sezione, che sul territorio sono a stretto contatto con i nostri giovani arbitri, e trattare temi della vita associativa”.

Nella prima giornata, dopo l’apertura ufficiale con il Presidente Alfredo Trentalange, il Vice Duccio Baglioni e tutto il Comitato Nazionale, è intervenuto il Responsabile della CAN Gianluca Rocchi, presente insieme alla sua Commissione e a tutti gli arbitri di Serie A e B. “Capire cosa ci sia dietro all’organizzazione dell’AIA è molto importante – ha detto Rocchi – Mi fa piacere essere qui con la Commissione e tutti gli arbitri della CAN. I nostri ragazzi sono un grande gruppo, che mi rende orgoglioso per i valori che rappresenta e per il loro comportamento impeccabile”.

I Presidenti in sala hanno poi effettuato un video quiz, su una serie di filmati che sono successivamente stati oggetto di analisi da parte di Gianluca Rocchi. In sala, sui vari episodi proiettati, è stato anche fatto ascoltare l’audio della Sala VAR, che ha permesso di comprendere il processo decisionale che ha portato alle valutazioni tecniche e disciplinari assunte sul terreno di giuoco.

Nell'occasione sono poi stati consegnati i Premi Nazionali “Stefano Farina” a Daniele Orsato e “Giovanni Mauro” a Maurizio Mariani.

Ha quindi preso la parola Riccardo Pinzani, Responsabile della Commissione per la Formazione dei Dirigenti Addetti agli arbitri. “Abbiamo iniziato a scrivere le prime pagine di un libro bianco – ha detto - Ad oggi abbiamo già formato 52 addetti agli arbitri, 40 delle società di Serie A e B, ed altri 12 esterni. Ho poi il compito di coordinare i rapporti tra le società e la CAN, spiegando anche le decisioni assunte sul terreno di giuoco. Un’esperienza che ci apre al mondo del calcio”. “Questo è un lavoro delicato che ci permette di aprire canali di comunicazione senza essere invasivi e neanche invasi – è intervenuto Trentalange – Non è escluso che questa figura possa diventare un momento culturale anche a livello dei Comitati Regionali, per aprire analoghi canali di comunicazione anche con la Lega Nazionale Dilettanti”.

La parte tecnica è un elemento centrale per la nostra Associazione” ha esordito il Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale Matteo Trefoloni che, con il supporto del Coordinatore Marco Falso, ha poi illustrato i progetti su cui si è lavorato nei mesi passati. In particolare è nato un confronto sulle strategie da attuare in merito al corso arbitro. Una formazione apposita sarà infatti dedicata a coloro che, nelle varie Sezioni, avranno il compito di tenere le lezioni: “Investiamo sui giovani, appassionati e competenti, guardando al futuro” ha detto il Presidente Trentalange.

Valerio Di Stasio, Responsabile degli Esperti Legali, ha poi presentato un bilancio dell’attività svolta nella scorsa Stagione Sportiva, con particolare riferimento ai procedimenti aperti per casi di violenza sugli arbitri. Un'analisi riepilogativa è stata esposta alla platea anche da Giuseppe Fonisto (Commissione Disciplina d’Appello ). Ad intervenire è stata poi Alessandra Monasta, coordinatrice del corso per Dirigenti che durante la scorsa primavera ha visto la partecipazione di tutti i Presidenti delle Sezioni italiane.

La prima giornata si è conclusa con la presentazione dei nuovi Presidenti regionali e sezionali, rispettivamente nominati ed eletti negli ultimi mesi, e con il sorteggio degli ospiti nazionali che, durante la Stagione Sportiva, terranno riunioni tecniche in tutte le 207 Sezioni d’Italia.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri