Alla Sezione di Aprilia il Memorial “Ferro-Scapecchi”, nel ricordo di due associati esemplari

Alla Sezione di Aprilia il Memorial “Ferro-Scapecchi”, nel ricordo di due associati esemplari

Sezioni di Tivoli e Viterbo

Arbitri in campo, ma questa volta come calciatori. L’occasione è stata offerta dalla decima edizione del Memorial “Ferro-Scapecchi”. Il torneo di calcio a 11 è intitolato alla memoria di Vincenzo Ferro e Fausto Scapecchi, associati rispettivamente delle Sezioni di Tivoli e Viterbo, che sono stati di esempio per la moralità e la preparazione alle nuove generazioni di arbitri.

Quest’anno la manifestazione sportiva si è svolta nei campi sportivi di Canepina e Vallerano, entrambi nella provincia di Viterbo. Il torneo istituito otto anni fa dai due Presidenti di Sezione, Augusto Salvati di Tivoli e Luigi Gasbarri di Viterbo, quest’anno ha visto la partecipazione di sei squadre in rappresentanza delle Sezioni AIA di Aprilia, Ciampino, Civitavecchia, Latina, Rieti e Viterbo.

La prima delle gare, ciascuna di 35 minuti, che si sono svolte sul campo sportivo comunale di Vallerano ha visto di fronte la squadra della Sezione di Viterbo contro quella di Civitavecchia, persa dai viterbesi ai tiri di rigore. Nella gara successiva ha prevalso per 4 a 0 Ciampino contro la compagine di Viterbo. L’ultima gara è stata vinta da Ciampino contro Civitavecchia.

Nelle partite svoltesi sul Campo Sportivo Comunale di Canepina, Aprilia ha battuto Rieti, che a sua volta è stato sconfitto da Latina. Particolarmente combattuta la gara tra le squadre di Latina e Aprilia, che hanno battuto ben 10 rigori a testa. L’ha spuntata Aprilia che, nella finalissima contro Ciampino - gara diretta dalla viterbese Silvia Stavagna, con gli assistenti Gerardo Simone Caruso e Francesco Milocco -, ha vinto di misura per una rete a zero.

Nonostante l’agonismo, il clima è stato all’insegna del divertimento e della sportività. Una targa ricordo è stata consegnata a tutte le Sezioni, così come alle figlie di Fausto Scapecchi, Laura e Federica.

Premi sono andati ad Andrea Falasconi della Sezione di Aprilia quale miglior portiere e a Riccardo Teodoli di Aprilia come miglior giocatore. Capocannoniere del torneo, con cinque reti, è stato Daniele Angelini di Ciampino.

Nutrita la rappresentanza dell’AIA, con il presidente del CRA Lazio Giulio Dobosz e Antonello Grispigni; i Presidenti di Sezione Gianluca Ventolini di Civitavecchia, Paolo Sama di Ciampino, Pietro Cazzolla di Aprilia, Alberto Angelelli e Roberto Bellosono di Rieti, Fiore Pressato Latina e ovviamente Luigi Gasbarri di Viterbo che ha fatto gli onori di casa. Ospite anche Angelo Moracci, delegato della FIGC di Viterbo.

Un doveroso ringraziamento è andato alla Società sportiva Atletico Cimina che ha messo a disposizione l’impianto di Canepina e alla società Faul Cimini che ha concesso il campo sportivo di Vallerano, con il terreno di gioco rifatto di recente e che è stato inaugurato dagli arbitri con questo torneo.

Soddisfatto il presidente della sezione AIA di Viterbo. “Una bella giornata di sport e divertimento – ha detto Luigi Gasbarri – grande agonismo e massima correttezza in campo e fuori. Un torneo giocato da atleti in forma e dotati di buona tecnica. È stato il miglior modo per ricordare Fausto Scapecchi e Vincenzo Ferro, due dirigenti arbitrali che hanno lasciato un segno positivo tra tutti gli associati all’AIA”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri