Arbitri e assistenti donne nazionali a confronto con Gianluca Aureliano

Arbitri e assistenti donne nazionali a confronto con Gianluca Aureliano

Proseguono le iniziative dedicate al movimento arbitrale femminile. Un progetto, seguito direttamente dal Componente del Comitato Nazionale dell’AIA Katia Senesi, che si sviluppa anche attraverso una serie di incontri tematici in videoconferenza. L’ultimo di questi appuntamenti ha avuto come oggetto la comunicazione sul terreno di giuoco e gli strumenti a disposizione: dal VAR agli auricolari.

A dialogare con arbitri e assistenti donne, appartenenti ai vari Organi Tecnici Nazionali, è stato Gianluca Aureliano, arbitro della Sezione di Bologna in forza alla CAN e neo VAR internazionale.

“Aureliano ha saputo affrontare un argomento tanto tagliente e complesso trasformandolo, attraverso un'interazione continua con le associate, in un elegante gesto di altruismo – ha commentato Katia Senesi - Donare è la miglior forma di comunicazione e si può fare in modi diversi, ma è in silenzio che il donare esprime il valore più forte di ciò che comunichiamo. Con questa premessa la visione e l'ascolto dei filmati VAR delle sue gare è stato il sigillo di come una squadra arbitrale, che sa comunicare bene, può ripristinare la verità su un campo da calcio”.

"Fallo, fuori, Rosso"..dietro questo semplice messaggio auricolare c'è un mondo che non t'aspetti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri