Barbuto della CAN 5: “Non cercate alibi quando la prestazione è negativa, meglio riflettere”

Barbuto della CAN 5: “Non cercate alibi quando la prestazione è negativa, meglio riflettere”

Sezione di Catania

Grande partecipazione degli arbitri della Sezione AIA di Catania all’interessante lezione su aspetti tecnici, comportamentali, disciplinari e sulla prevenzione dello scorso 10 novembre, che ha visto relatore Alessandro Barbuto, Componente della Commissione Arbitri Nazionale del Calcio a 5. Barbuto, Sezione di Bergamo, in passato è stato associato catanese. Ragion per cui il Presidente Antonino Taranto e il suo staff, a partire dal responsabile sezionale del calcio a 5, Roberto Reale, hanno organizzato l’evento con una carica motivazionale particolare.

Prima della riunione sono state consegnate le pergamene di riconoscenza per l’appartenenza all’Associazione, dove si sottolineano quei valori imprescindibili come impegno, competenza e passione. I riconoscimenti, a firma del Presidente Carlo Pacifici, sono andati all’arbitro benemerito Franco Lo Scalzo per i 60 anni di appartenenza e all’arbitro benemerito Giuseppe Sorace per i suoi 50 anni di impegno.

Parola poi al relatore, che con spiccata dote di comunicazione ha illustrato le varie argomentazioni programmate, per concludere con questa significativa frase: “Non cercate alibi quando la vostra prestazione è negativa, meglio riflettere”.

A questa riunione plenaria all’insegna del futsal hanno partecipato anche associati della Sezione di Acireale, accompagnati dal Presidente Salvatore Di Giovanni. Presente anche il Presidente della Sezione di Agrigento Gero Drago. Non sono mancati arbitri del futsal nazionale delle Seziono di Ragusa ed Enna.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri