Battesimo del campo per gli arbitri del Progetto Asilo Savoia

Battesimo del campo per gli arbitri del Progetto Asilo Savoia

Sezione di Roma 1

Domenica 5 giugno, ultima giornata di campionato per i campionati provinciali. Una data speciale per la Sezione di Roma 1 che segna il battesimo del campo e l’esordio arbitrale per alcuni ragazzi dell’ultimo corso legati al progetto di inclusione sociale mediante la promozione della pratica sportiva, frutto della partnership tra l’Associazione Italiana Arbitri e Asilo Savoia, in cui Roma 1 è stata la Sezione pilota. Komla Jerome KouKoui, diciottenne proveniente dal Togo, ha esordito al campo Don Orione in una gara di Under 14 Provinciali accompagnato per l’occasione dal Tutor, Salvatore Torre, mentre Khadim Pene, senegalese classe 2001, ha visto il suo esordio sul campo della Totti Soccer School sempre in una gara di Under 14 Provinciali accompagnato per l’occasione dal Tutor, Fabio Filogna. Sono loro i primi di un folto gruppo di ragazzi che anche nella prossima stagione avranno l’opportunità di vivere una nuova esperienza sportiva e di crescita personale.

Asilo Savoia, Azienda pubblica di servizi alla persona e soggetto promotore fin dal 2016, unitamente alla Regione Lazio, del programma “Talento & Tenacia – Crescere nella Legalità” si pone l'obiettivo di concorrere ai processi di coesione ed integrazione sociale di adolescenti e giovani in situazione di difficoltà o a rischio di svantaggio sociale, senza distinzioni di nessun genere. In questo senso la figura e il ruolo dell’arbitro, oltre a sintetizzare in maniera efficace ed iconica tutti gli aspetti e i valori positivi connessi allo sport, può infatti rappresentare un punto di riferimento ed un esempio da seguire con riguardo ad obiettivi di responsabilizzazione, affermazione della propria personalità e senso del dovere.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri