Bottalico: “Non mollate mai di un centimetro, che a forza di centimetri si arriva ai sogni”

Bottalico: “Non mollate mai di un centimetro, che a forza di centimetri si arriva ai sogni”

Sezione di Frattamaggiore

Mercoledì 30 marzo, nell’ambito delle visite sezionali degli associati di vertice programmate con sorteggio, la Sezione di Frattamaggiore ha accolto un arbitro dotato di un capitale umano straordinario, l’internazionale di beach soccer Saverio Bottalico. Una lezione insolita la sua: attraverso un viaggio nelle emozioni della sua vita sportiva, ha voluto dimostrare ai giovani fischietti frattesi quanto il percorso arbitrale sia fatto di sacrifici ed impegno, che danno anche forza per rialzarsi da eventuali cadute.

Accolto dal Presidente Sezionale Antonio Lupoli l’ospite ha preso la parola spiegando innanzitutto cos’è il beach soccer e quale spazio ha nell’AIA. Molto interessanti le tematiche trattate nel proseguo: con il supporto di slide ha approfondito alcune peculiari caratteristiche del Regolamento e spaziando tra le argomentazioni tecniche ha posto in risalto la specifica tutela riservata alla rovesciata, gesto atletico altamente spettacolare e tipico di questo sport.

Archiviato il momento regolamentare, la lezione motivazionale è entrata nel vivo. “Voglio che, al termine di questo incontro andiate via con un messaggio: ridefinite per un attimo il concetto di felicità”. Per l’ospite, la felicità “non è quella di stare in spiaggia, girare il mondo o altro, ma è il mettersi in gioco, il non stare mai fermi, avere fissa sempre la propria meta. Se all’inizio del mio percorso mi avessero detto dove sarei arrivato, non gli avrei creduto neanche per un istante. Per tutti i giovani arbitri, la scalata delle categorie iniziali può essere una montagna insormontabile, ma sfruttate tutte le opportunità che vi si pongono davanti”.

Parafrasando alcuni scrittori e cantanti, il relatore ha saputo intrattenere la platea per oltre un’ora, concludendo così: “Non mollate mai di un centimetro, che a forza di centimetri si arriva ai sogni”. In questo inciso Saverio ha racchiuso tutta la sua voglia di progredire e tutto l’amore che prova per questo sport.  

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri