CAN BS al lavoro, svolto altro raduno e programmato il Corso di Selezione

CAN BS al lavoro, svolto altro raduno e programmato il Corso di Selezione

CAN BS

La CAN Beach Soccer si prepara ad incrementare gli organici con l’annuale Corso di Selezione della durata di due giorni, programmato per il prossimo aprile. Rimangono da definire le date. Gli arbitri che vorranno vivere l’esperienza di dirigere gare del calcio su sabbia devono presentare la propria candidatura entro il 26 febbraio alla Segreteria della propria Sezione. I requisiti sono, oltre a un’età massima di 35 anni, essere alle dipendenze di Organi Tecnici Nazionali o aver arbitrato per almeno tre Stagioni Sportive nei massimi campionati regionali di calcio e di futsal. Quindi in Eccellenza e Promozione per il primo, in C1 e C2 per il calcio a 5.

Il Corso di Selezione accoglierà un candidato per ogni regione più una o due riserve. Durante i lavori saranno approfonditi le argomentazioni regolamentari; seguirà la verifica tecnica. Previste anche le prove atletiche di agilità e velocità: l’Agility Test e il 5 x 30 metri.

“L’AIA offre nuove opportunità in una disciplina molto spettacolare il cui Campionato si svolge nel periodo estivo, sulle più belle spiagge italiane”, ha detto il Responsabile della CAN BS Alfredo Balconi a riguardo del Corso. La sua Commissione, intanto, lunedì sera ha svolto in video call il secondo raduno stagionale, durante il quale sono stati approfonditi diversi aspetti tecnici. Insieme a Balconi presenti all’evento Fabio Polito, Componente della CAN BS, il Componente del Settore Tecnico dell’AIA Andrea Liga e il Responsabile della Commissione Osservatori Nazionali per il Beach Soccer, Michele Conti.

Nel corso dei lavori sono state richiamate varie argomentazioni tecniche attraverso la video analisi di una gara di Coppa Intercontinentale, ricca di spunti didattici. Il filmato era stato già inviato ed esaminato dagli arbitri, con le risultanze che avevano soddisfatto la Commissione: “Il lavoro svolto è stato ben approfondito in ogni dettaglio”, ha detto Balconi a riguardo. Il video è stato quindi analizzato per la seconda volta, stavolta in plenaria per sollecitare il confronto. Attenzionati lo spostamento in campo dei due arbitri e il loro sincronismo per aver il gioco sempre sotto controllo, la tutela in fase di marcatura che deve avere un difendente quando un avversario esegue il gesto balistico della rovesciata, le modalità di battuta del calcio di rigore e tante altre tematiche tecniche.          

“Oggi è iniziato un importante percorso”, ha detto Michele Conti. “CAN BS e CON BS sono in piena sintonia e pronte a lavorare per il raggiungimento dell’uniformità”.

La modalità didattica di questo incontro si ripeterà anche nei prossimi raduni.      

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri