Cerimonia del Novantesimo della Sezione di Catanzaro tra emozioni, ricordi e intermezzi artistici

Cerimonia del Novantesimo della Sezione di Catanzaro tra emozioni, ricordi e intermezzi artistici

Sezione di Catanzaro

Emozioni e ricordi, consegna di riconoscimenti, spettacoli musicali e teatrali. Festa dei 90 anni in grande stile per la Sezione AIA di Catanzaro ‘Antonio Gualtieri’, che ha avuto come location lo splendido teatro ‘Politeama – Foglietti’. A dare ulteriore lustro alla cerimonia il ricco parterre di ospiti, tra cui: il Presidente dell’AIA Carlo Pacifici, il Vice Alberto Zaroli, i Componenti Nazionali Stefano Archinà e Katia Senesi, il Responsabile della Commissione Nazionale per il Calcio a 5 Franco Falvo e il Responsabile della CAN 5 Élite Angelo Galante.      

La memorabile giornata del 23 novembre 2023 è iniziata con una conferenza stampa presso la Sala dei Concerti del Municipio, al termine della quale Pacifici ha firmato l’Albo d’onore del Comune di Catanzaro, registro in cui sono apposte e custodite le firme dei personaggi illustri che hanno visitato la città.

Nel pomeriggio l’inizio della cerimonia al Politeama, gremita in ogni ordine e posto dai vari rappresentanti di vertice del calcio calabrese e delle istituzioni politiche della città e della regione. In apertura dei lavori, moderati dall’Addetto Stampa dell’AIA Federico Marchi, la visione di un bellissimo video con cui è stata ripercorsa la storia della Sezione, attraverso foto d’epoca, filmati e le testimonianze di ben cinque ex Presidenti: Michele Arcadia; Vincenzo Giliberti; Angelo Comito; Alessandro Guerriero e Franco Falvo.

Una volta ultimata la proiezione dell’appassionante e toccante filmato, l’emozionato Presidente sezionale Francesco Zangara ha fatto gli onori di casa e voluto omaggiare e ringraziare i suoi predecessori.  

La serata è stata allietata da intermezzi artistici della compagnia teatrale ‘B17’ e della scuola di danza ‘Artedanza’, nonché dalla virtuosa esecuzione al pianoforte del giovane associato catanzarese Orlando Pio Guerra.

Il Sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, in occasione del suo saluto, ha rivendicato, con orgoglio, il suo passato di arbitro di calcio e ha rimarcato l’importanza, nella sua formazione, dell’esperienza arbitrale.

Saverio Mirarchi, Presidente del Comitato Regionale LND, ha evidenziato la sua vicinanza e gli ottimi rapporti che lo legano agli arbitri.

Franco Longo, Presidente del Comitato Regionale Arbitri della Calabria, ha sottolineato la centralità della Sezione di Catanzaro nel mondo arbitrale calabrese.

Stefano Archinà ha ricordato, con affetto, Faustino Intieri, Tonino Paone e Dino Grani, eminenti associati catanzaresi a cui sono stati intitolati appositi premi consegnati nel corso della manifestazione, rimarcando la loro elevata caratura dirigenziale.      

Katia Senesi si è congratulata per i rapporti stretti dalla Sezione di Catanzaro con gli enti e le associazioni del territorio e ha voluto ribadire un aspetto fondamentale dell’attività arbitrale: l’educazione al rispetto delle regole.

Durante la manifestazione è stato, altresì, celebrato il gemellaggio con la Sezione di Busto Arsizio rappresentata, oltre che da Alberto Zaroli, dal Presidente Diego Carrara e dal Vice Presidente Rosario Zinzi, catanzarese d’origine.

L’AVIS, l’Associazione Ciechi e Ipovedenti, le associazioni ‘Città Solidale’ e ‘Nati per Amare, onlus’, enti non profit impegnati nel sociale, hanno ricordato i rapporti di solidarietà che intrattengono con gli arbitri catanzaresi. Nella circostanza sono stati erogati all’associazione ‘Nati per Amare, onlus’ i fondi raccolti in occasione dell’ultima edizione del torneo di calcio per beneficenza “Io tifo x l’arbitro”. 

Poi la consegna dei vari riconoscimenti: il Premio ‘Grani’ è stato consegnato a Pasquale Fedele; il Premio ‘Intieri’ è stato assegnato al Segretario Carmine Zinzi; il Premio ‘Perri’ a Massimo Frangipane; il Premio ‘Rocca’ al Segretario del CRA Fabio Garcea; il Premio ‘Crispino’ a Paolo Talarico; il Premio ‘Arcadia’ a Francesco Leone, mentre il Premio ‘Gallo – Paone’, coppia di guardalinee di Serie A degli anni Settanta, è stato assegnato ad Elisa Lavarra di Cosenza.  

E’ stata, inoltre, consegnata a Giovanni Condito la prima borsa di studio intitolata all’arbitro benemerito ‘Domenico Antonio Crispino’, la cui istituzione è stata voluta dalla famiglia Crispino.

Ultimata la consegna dei riconoscimenti Alberto Zaroli ha sottolineato che i 90 anni sono un bellissimo evento, ma non costituiscono un punto d’arrivo, bensì una sfida verso il futuro.       

In chiusura l’intervento di Carlo Pacifici che ha spronato gli associati catanzaresi ad andare avanti con l’entusiasmo di sempre e a cui è stato consegnato il III Premio nazionale ‘Antonio Gualtieri’, riconoscimento intitolato al Presidente per antonomasia che ha guidato per oltre vent’anni di seguito la Sezione catanzarese. Ha quindi lanciato dal capoluogo calabrese la campagna nazionale “Un rosso alla violenza” contro le donne. Parimenti, intollerabile è la violenza sugli arbitri di calcio, fortemente condannata anche questa dallo stesso Pacifici: “Chi aggredisce i nostri ragazzi non è un uomo di sport e non deve più far parte del mondo del calcio”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri