Con il cuore gonfio di dolore gli associati di Lecco salutano Romeo Valsecchi

Con il cuore gonfio di dolore gli associati di Lecco salutano Romeo Valsecchi

Sezione di Lecco

Nella mattinata di sabato 20 agosto 2022 è venuto a mancare l’ex Presidente della Sezione di Lecco, Romeo Valsecchi. Nato in questa città il 26 aprile del 1946, Valsecchi è entrato nell’Associazione Italiana Arbitri durante la Stagione Sportiva 1972/1973 e ha diretto gare nelle categorie regionali fino alla Stagione 1988/1989 diventando osservatore arbitrale nella Stagione successiva. Maestro di vita associativa, infaticabile nel suo impegno in seno all’Associazione, ha sempre svolto gli incarichi tecnico-associativi con passione, tenacia, etica, professionalità, impegno e dedizione. Consigliere Sezionale dal 1992 al 1997 e dal 2009 al 2011, Vicepresidente Sezionale dal 1997 al 2008 e dal 2012 al 2014, è stato, inoltre, Componente del Comitato Regionale della Lombardia nella Stagione Sportiva 2008/2009, e Presidente di Sezione dal 2014 al 2016, nonché Presidente Onorario.

Gli associati, non solo della Sezione di Lecco, lo ricordano come un battagliero Presidente per i suoi ragazzi, un instancabile trascinatore, fiero e orgoglioso di ogni risultato ottenuto dai suoi associati sia sui terreni di giuoco locali sia nazionali. Fiero e orgoglioso si è commosso quando, nel 2019, a distanza di poco tempo, due associati di Lecco, che aveva visto “crescere sui campi della provincia”, hanno esordito sui campi da gioco della Serie A. Sempre presente, è stato espressione di grande umanità, pazienza, comprensione e concretezza, ma anche uomo fermo e deciso quando si trattava di rimettere sulla giusta strada chi ne aveva bisogno. Ha sempre trasmesso la sua passione per l’arbitraggio ai giovani che entravano nell’Associazione e ai meno giovani quando si presentavano in difficoltà.

Il Presidente della Sezione di Lecco, Alessandro Buzzella, il Consiglio Direttivo Sezionale e tutti gli associati lecchesi si uniscono al cordoglio della famiglia per la scomparsa di Valsecchi e lo salutano in modo affettuoso e sincero con un messaggio:

“Ciao papà Rom, così vogliamo salutarti, nel modo in cui tutti i ragazzi, i giovani arbitri, hanno iniziato a chiamarti contagiando anche i colleghi della tua generazione. Papà Rom sei stato fratello, padre e nonno delle generazioni di arbitri che hanno condiviso con te questi anni, lo sei sempre stato in modo silenzioso, schivo e senza mai pretendere nulla in cambio. Papà Rom, anche nel fischiare la fine della tua partita con la vita terrena, hai scelto il 20 agosto, solitamente periodo di ferie e di sospensione delle attività tecniche/associative, quasi a voler andare via in punta di piedi, in silenzio, senza disturbare…. ma i tuoi ragazzi oggi sono tutti qui a darti il loro saluto e a dirti grazie, buon viaggio e buona nuova vita papà Rom”.

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri