Cordoglio per la scomparsa dell'ex arbitro CAN e storico dirigente Pietro Zacchetti

Cordoglio per la scomparsa dell'ex arbitro CAN e storico dirigente Pietro Zacchetti

Lutto dell'AIA per la scomparsa di Pietro Zacchetti, storico arbitro lombardo con 65 anni di tessera. 

Pietro è diventato arbitro presso la Sezione di Milano nel 1959 arrivando alla CAN nei primi anni 70. La carriera dirigenziale lo ha poi portato ad essere Vice Commissario Can D e Can C. La grande competenza tecnico regolamentare gli è valsa una lunga permanenza nella Commissione Casistica e Regolamento, nel Centro Studi, come Vice Responsabile della Scuola Arbitrale, al fianco di Aurelio Angonese, poi nel Settore Tecnico come Responsabile del Modulo Aggiornamento e Formazione, e successivamente come Responsabile del Modulo per l'Ispettorato Tecnico. Nel 2001 si è trasferito alla Sezione di Bergamo, nella quale è stato parte attiva e pulsante, dove non è mancato il suo contributo come Componente del Consiglio Direttivo. 

Con la propria competenza, passione, disponibilità ed umanità lascia un indelebile ricordo a tutti gli associati che lo hanno conosciuto. I funerali si svolgeranno giovedì 23 novembre a S.Angelo Lodigiano.

Alla famiglia di Pietro Zacchetti vanno le più sentite condoglianze da parte del Presidente dell'AIA Carlo Pacifici, del Vice Alberto Zaroli, del Comitato Nazionale, dei Presidenti delle Sezioni di Milano Jacopo Ceccarelli e Bergamo Paolo Fiorini, a nome di tutti gli arbitri italiani.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri