Dalla Calabria alla Capitale, lo Scambio tecnico come ponte dell’amicizia che ha unito tre realtà arbitrali

Dalla Calabria alla Capitale, lo Scambio tecnico come ponte dell’amicizia che ha unito tre realtà arbitrali

Sezioni di Roma 1, Catanzaro e Crotone

Le Sezioni AIA di Catanzaro, Crotone e Roma 1 hanno scritto una bellissima pagina di aggregazione e associazionismo. La forza dello sport che unisce ha trovato un riscontro nella fase di realizzazione del progetto AIA di ‘Scambio tecnico’ che ha legato i tre presidi arbitrali, consentendo ad alcuni ragazzi dell’Organo Tecnico Sezionale di vivere esperienze da ‘nazionali’: arbitrare partite della loro categoria, ma in regione diverse.  

Un piccolo passo indietro nel tempo per arrivare alle origini di questa brillante iniziativa. Catanzaro e Crotone svolgono insieme, da diversi anni, il raduno intersezionale di inizio Stagione, esperienza che ha rafforzato i vincoli tra le due compagini e consentito ai fischietti più giovani una crescita umana e tecnica, stimolata dal confronto ed arricchita dai rapporti di amicizia nati tra gli associati.   

Lo scorso mese di gennaio, le due sezioni calabresi hanno voluto coinvolgere quella di Roma 1 in un progetto molto ambizioso: promuovere un’iniziativa di Scambio tecnico tra le tre sezioni, offrendo così la possibilità ai giovani direttori di gara calabresi di arbitrare nel Lazio ed ai capitolini di dirigere partite in Calabria.

L’idea è stata accolta con vivo entusiasmo dalla Sezione di Roma 1, il cui Presidente è l’internazionale Daniele Doveri.

Lo Scambio tecnico è stato suggellato all’inizio di questo mese, quando una delegazione della Sezione di Catanzaro, guidata dal Presidente Francesco Zangara, e quella di Crotone, condotta dal Presidente Francesco Livadoti, si è recata nella capitale ove, alla presenza del Presidente Nazionale dell’AIA Carlo Pacifici, tre arbitri catanzaresi e tre crotonesi hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza unica: ogni giovane fischietto ha arbitrato una partita del campionato del Settore Giovanile laziale.

Il progetto si è completato, con grande successo, i giorni 16 e 17 marzo, quando una robusta rappresentanza della Sezione di Roma 1, guidata da Stefano Burattini e Daniele Ferretti, è scesa in Calabria, per consentire ai giovani arbitri romani di dirigere le partite del campionato del Settore Giovanile di Catanzaro e Crotone.

Le due giornate sono state dense, emozionanti, con simpatici momenti conviviali, i quali hanno contribuito a rafforzare i vincoli associativi e di amicizia tra i componenti delle tre sezioni.

Orbene, a prescindere dal fatto tecnico - agonistico, occorre sottolineare l’importanza dello scambio e della crescita, per i giovani arbitri, in quanto come è stato evidenziato, dai dirigenti delle tre sezioni, lo stare insieme aiuta a essere persone migliori.

Alla fine tutti i partecipanti hanno incrementato il loro bagaglio tecnico, ma, soprattutto, sono cresciuti e si sono arricchiti dal punto di vista umano grazie a questa esperienza indimenticabile.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri