Dall'ultimo Corso più della metà saranno arbitri con Doppio Tesseramento

Dall'ultimo Corso più della metà saranno arbitri con Doppio Tesseramento

Sezione di Oristano

La Sezione di Oristano apre le sue porte a sette ragazzi che hanno superato l’esame finale dell’ultimo Corso Arbitri organizzato dalla Sezione, il primo finalmente in presenza dopo la fine delle restrizioni dovute alla pandemia.

Dopo aver frequentato per circa due mesi le lezioni sul regolamento tenute da Alessio Evangelisti, Stefano Bogo e Gian Paolo Orrù, i ragazzi hanno affrontato i quiz tecnici e il colloquio con la Commissione, meritandosi i sinceri complimenti del Presidente del Comitato Regionale Arbitri, Marcello Angiuoni, rimasto colpito dall’eccellente livello di preparazione dei ragazzi.

Ai lavori della sessione d’esame ha partecipato anche il Presidente di Sezione, Roberto Mulas, che ha invitato i nuovi associati a proseguire il percorso formativo che li attende con lo stesso impegno dimostrato in questa prima fase conclusasi nel migliore dei modi.

Oltre al rientro in presenza, tra le importanti novità di questo nuovo corso c’è quella della partecipazione di ragazzi che hanno potuto usufruire della possibilità del doppio tesseramento.

Oltre la metà di loro, infatti, vestirà la divisa da arbitro pur continuando a giocare nella propria società di calcio, aderendo così all’iniziativa fortemente voluta dall’AIA che consente questa pratica fino al diciottesimo anno di età. 

“Adesso vi aspetta l’esame del campo” ha detto Roberto Mulas ai nuovi arrivati, complimentandosi con loro per l’ottima prova sostenuta e dando il benvenuto ai neopromossi arbitri oristanesi: Alessandro Mura, Davide Cadau, Erminio Tuveri, Gabriele Gara, Mattia Montisci, Pietro Pili e Samuele Schirru.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri