Dopo i 100 anni, si riparte con...la Lode!

Dopo i 100 anni, si riparte con...la Lode!

Sezione di Bologna


Tre mesi fa un evento - "Storia di una sezione mondiale", per celebrare i cento anni e i due arbitri bolognesi Rizzoli e Collina delle finali dei Mondiali - ha salutato tutti gli associati della Sezione di Bologna al termine della Stagione del ritorno alla normalità.
Una torrida estate di mezzo non ha allentato per nulla la passione di quelle stesse persone che sabato 10 settembre si sono ritrovate in quel di Anzola dell’Emilia e ovviamente nella Sezione felsinea per riprendere a fare ciò che amano ogni domenica: correre sui campi da calcio con un fischietto in bocca.
La mattina ha visto il gruppo di arbitri dell'Organo Tecnico Sezionale - guidato dal Presidente Aureliano, i Vice Presidenti Ferrieri e Levato con tutti i Consiglieri e Collaboratori - diviso in due parti: mentre gli arbitri si sono cimentati nelle prove atletiche consistenti nel test atletico "Single-double-single" sul campo sportivo di Anzola dell’Emilia, gli osservatori arbitrali con la medesima concentrazione hanno iniziato fin da subito i lavori teorici presso la sala di Lavino di Mezzo.
Dopo il pranzo e la foto di gruppo anch’essa a tema "100 anni" il Presidente Aureliano ha aperto il pomeriggio ringraziando i numerosi colleghi presenti e dando loro il ben ritrovati a casa.
Doveroso in apertura anche il saluto di Roberto Neri, Componente Regionale della Prima Categoria, e Michele Gallo, Delegato provinciale della FIGC di Bologna.
Nella prima parte di lavori pomeridiani il relatore è stato Cristian Zanzi, Componente del Settore Tecnico dell'AIA, che si è occupato della spiegazione della Circolare 1, dell’illustrazione della nuova interpretazione del fuorigioco, con un focus particolare sulla differenza tra giocata volontaria e involontaria e infine dell’effettuazione dei quiz regolamentari.
Dopo un approfondimento sulla compilazione del referto di gara a cura del Consigliere del Comitato Regionale della FIGC Emilia Romagna Biagio Dragone e del sostituto giudice sportivo Francesco Reo è arrivato il momento delle tradizionali disposizioni tecniche, senza dimenticare però l’imprescindibile aspetto comportamentale.
"Qui vengono trasmessi valori che più che per degli arbitri sono per degli Uomini”: così ha tenuto ad aprire il discorso il Presidente Antonio Aureliano che ha poi toccato importanti punti, dall’accettazione della partita all’invio del referto di gara fino ad aspetti più pratici come lo spostamento sul terreno di gioco.
Tutto sembra quindi essere pronto, dopo aver scritto la storia in 100 stagioni sportive: la Sezione di Bologna, che in tutti questi ragazzi ha la sua forza, è pronta ad ambire alla lode!

foto:

copertina: arbitri e consiglieri

1: Presidente Aureliano con Simone e Ferrieri

2: test atletici

3: Presidente Aureliano con ospiti

4: riunione in aula

5: consiglieri, collaboratori e osservatori

6: Presidente Aureliano con Zanzi del Settore Tecnico

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri