Erasmus Arbitrale: tra le iniziative della Stagione 2023/24 anche Svezia, Stati Uniti e Francia

Erasmus Arbitrale: tra le iniziative della Stagione 2023/24 anche Svezia, Stati Uniti e Francia

Con la partecipazione del Presidente dell’AIA Carlo Pacifici e del Componente del Comitato Nazionale Antonio Zappi, delegato al coordinamento organizzativo di queste specifiche attività, sono state presentate a Roma le partecipazioni ai tornei internazionali e le iniziative del Progetto ERASMUS ARBITRALE approvate dal Comitato Nazionale del 21 dicembre scorso e pubblicate con il Comunicato Ufficiale n. 67/2023.
In particolare, il Responsabile della Commissione per l’Erasmus ed i rapporti internazionali. Christian Bellè e Daniel Curcio, Referee Abroad CEO, hanno predisposto la pianificazione di tutti gli eventi esteri a cui alcuni giovani arbitri saranno chiamati a partecipare.

Nelle prossime settimane verrà inoltre emanata un’apposita circolare per definire i criteri oggettivi di selezione per diverse manifestazioni che quest’anno, oltre a Spagna e Portogallo, coinvolgeranno anche la Svezia, gli Stati Uniti e la Francia. In quest’ultimo caso, tuttavia, i nostri arbitri parteciperanno solo se la concomitanza con i Giochi Olimpici non impedirà di avere comunque adeguate misure di sicurezza logistica. 

Con l’Erasmus arbitrale anche la Stagione Sportiva 2023/2024 si riempie di nuova attività non solo tecnica, ma anche culturale e con un ampliamento dello sviluppo di progetti formativi.

Da Malaga, a Madeira, da Göteborg a Cascais e Parigi anche dirigenti e coach qualificati saranno impegnati nel supporto formativo dei giovani arbitri all’estero.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri