Giua: “Siate sempre voi stessi, solo così potete essere dei veri leader”

Giua: “Siate sempre voi stessi, solo così potete essere dei veri leader”

Sezione di Conegliano

Antonio Giua, arbitro CAN della Sezione di Olbia, è stato l’ospite sorteggiato dall’AIA a tenere una Riunione Tecnica presso la Sezione di Conegliano. "A quale percentuale della vostra carriera pensate di essere arrivati?" questa è stata la prima domanda rivolta dall’ospite ad alcuni giovani associati in platea che hanno dato risposte simili tra loro con percentuali che vanno dal 20% al 50%. Questa domanda, ha spiegato Antonio, è la stessa che fu rivolta a lui da Stefano Farina al suo primo raduno di Serie C a Sportilia nel 2014 e la risposta che ne conseguì gli rimase impressa nella mente: "Voi qui siete a 0". 

Il significato di questa “provocazione” è stato quello di spiegare che in ogni momento della carriera, come nella vita, non si può mai pensare di essere arrivati: ogni nuovo passo riporta sempre al punto di partenza per l’obiettivo successivo.
Antonio Giua ha poi mostrato ai presenti un’immagine di un corridoio di un hotel in cui vi erano presenti tante porte che conducevano ad altrettante stanze. “Ogni stanza corrisponde ad un episodio che nell’insieme costituiscono la partita” ha detto l’ospite. Antonio ha spiegato infatti come sia fondamentale per un arbitro lasciarsi alle spalle la vecchia stanza e pensare subito alla stanza successiva che rappresenta il nuovo episodio da valutare. 

“Non abbiate paura di decidere” ha affermato poi Antonio al giovane associato che cercava di capire come poter mettersi alle spalle la famosa porta e passare alla successiva, spiegando quanto fosse importante fissare degli obbiettivi che però devono essere: misurabili, realistici e realizzabili in un tempo prestabilito.

Giua, ha poi riportato alla platea una frase di Pierluigi Collina a lui tanto cara: “È un errore colossale non preparare la partita: dovete conoscere schemi e tattiche di una squadra”. Il messaggio rivolto soprattutto ai più giovani è quello che ogni gara, anche della categoria più bassa, deve essere preparata al meglio perché solo così ci si può far trovare pronti a svolgere al meglio il ruolo arbitrale.

La frase con cui Antonio ha voluto congedare i presenti alla riunione è stata: “Siate sempre voi stessi, solo così potrete essere dei veri leader”. È stato quindi sottolineato dall’ospite che non serve a nulla cercare di copiare i modi e gli atteggiamenti di qualcun altro, solo essendo sé stessi si possono ottenere i migliori risultati dentro e fuori dal terreno di giuoco.

 

In copertina Antonio Giua con un omaggio insieme al Presidente di Sezione Driss Abou Elkhayr.

In galleria alcuni momenti della serata.

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri