Gli arbitri viareggini hanno una nuova casa: il Presidente Trentalange al taglio del nastro dei locali sezionali

Gli arbitri viareggini hanno una nuova casa: il Presidente Trentalange al taglio del nastro dei locali sezionali

Sezione di Viareggio

La nuova sede della Sezione AIA di Viareggio realizzata in collaborazione con la Misericordia è un vero fiore all’occhiello. Si mescolano la storia del mondo arbitrale con quelle che sono le necessità di oggi di una struttura che è un punto d’incontro e di crescita per i giovani arbitri. In quel binomio di cultura e senso di appartenenza che è da sempre uno dei cavalli di battaglia del Presidente Alfredo Trentalange.

La nuova sede inaugurata la settimana scorsa è intitolata ad Angelo Domenici e vanta 110 iscritti, comprese quattro ragazze. Tra gli iscritti c’è anche Pierluigi Collina che non ha potuto essere presente per impegni personali. I nuovi locali sono di proprietà della Misericordia e sono in via Salvo D’Acquisto, nella zona di Viareggio vicina alla Cittadella del Carnevale. La struttura è adiacente al campo Vigor che servirà agli arbitri per allenarsi nel migliore dei modi.

Il Presidente Edoardo Brusco, il grande motore della Sezione, ha scoperto la targa che fa bella mostra all’ingresso della sede insieme al Presidente Trentalange, al Vice Presidente Duccio Baglioni, al Presidente del CRA Toscana Tiziano Reni, al Presidente del Comitato Regionale LND Mangini. Durante l’inaugurazione sono stati visitati i nuovi spogliatoi frutto del lavoro di manutenzione realizzato dalla Misericordia. “Ringraziamo la Duferco Energia e l’ingegner Masini – ha spiegato Brusco - che hanno curato i lavori per poter utilizzare un altissimo livello di efficienza energetica fruibile anche per l’illuminazione del campo grazie a un impianto fotovoltaico con accumulo di energia”. “Due anni fa – ha aggiunto il Presidente- la Misericordia ha concesso in locazione lo stabile Cam in via Salvo D’Acquisto che era destinato ad attività aggregative e colonie. Così abbiamo preso atto dello stato in cui versava il campo di gioco e il 10 dicembre ho firmato il contratto per prenderlo in carico. Da quel momento abbiamo avviato i lavori e durante tutte le feste natalizie con lodevole spirito di volontariato i nostri arbitri si sono messi a disposizione”. È stato sistemato il manto erboso, una parte dell’area è stata disboscata, sono state rimesse a nuovo le porte e mezze in sicurezza le recinzioni.

Il Presidente Trentalange nel suo intervento durante l’inaugurazione ha sottolineato l’importanza del doppio tesseramento, “Per permettere a giovani fino a diciassette anni che giocano a pallone di poter anche arbitrare. Trasmettendo le loro esperienze in due mondi che hanno in comune la passione ma anche il rispetto delle regole”.

Durante l’inaugurazione è stata consegnata una targa ricordo a Fidelio Lubrano per i sessant’annidi appartenenza all’Associazione. La nuova casa degli arbitri di Viareggio ha tutto per diventare un punto di incontro aperto alla città, ai giovani, a chi ama lo sport, a chi condivide un certo modo di vivere il calcio. Da arbitro e anche da giocatore.

 

In copertina: Il Presidente Trentalange con il Vice Baglioni, il Presidente CRA Toscana Reni, il Presidente Sezionale Brusco e il Presidente Lnd Toscana Mangini.

In fotogallery:

1. L'intervento del Presidente Trentalange;

2. L'intervento del Presidente Sezionale Brusco;

3. Fidelio Lubrano viene premiato dal Presidente Trentalange per i 60 da associato AIA;

4. Alfredo Trentalange insieme a Tiziano Reni;

5. La visita al nuovo campo sportivo della Sezione di Viareggio;

6. Il gruppo degli arbitri viareggini sotto la nuova targa della Sezione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri