Gli auguri di Buona Pasqua a tutti gli arbitri italiani e alle loro famiglie

Gli auguri di Buona Pasqua a tutti gli arbitri italiani e alle loro famiglie

Avere il privilegio di presiedere un'Associazione come la nostra, costituisce per me e per il Comitato Nazionale un motivo di orgoglio e anche di grande responsabilità, nel rappresentare gli oltre 32 mila associati che, sul terreno di giuoco e nella propria vita, portano onore alla divisa che indossano. Questo in riferimento sia ai ragazzi ed alle ragazze che dirigono le loro prime partite nei Campionati giovanili, sia ai colleghi più esperti che nei vari ruoli, tecnici ed associativi, mettono a disposizione dei più giovani l'esperienza maturata in tanti anni di appartenenza all'AIA.

Le Festività Pasquali rappresentano da sempre un momento di gioia e serenità da trascorrere in famiglia. L'attività comunque non si ferma mai e gli arbitri sono sempre pronti a prestare il proprio servizio al mondo del calcio. In questi giorni, in base agli anticipi e posticipi delle varie competizioni, gli arbitri continueranno infatti a scendere in campo con impegno, spinti da quello spirito di abnegazione verso questo ruolo.

Alcuni giovani colleghi stanno poi portando in alto il nome dell'AIA  nelle due tappe dell'Erasmus Arbitrale, ad Estoril e Oporto, che si concluderanno proprio oggi in Portogallo.

Non dimentichiamoci poi di tutte le nostre famiglie che ci supportano, come nostri primi tifosi, permettendoci di seguire la propria passione spinti da quel senso di giustizia sportiva insito in ogni arbitro.

A nome mio personale, del Vice Presidente Alberto Zaroli e del Comitato Nazionale, giungano a tutti gli associati italiani e alle loro famiglie i migliori auguri di Buona Pasqua !

Il Presidente Carlo Pacifici

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri