I festeggiamenti per i 25 anni di fondazione al Centro Tecnico Federale di Coverciano

I festeggiamenti per i 25 anni di fondazione al Centro Tecnico Federale di Coverciano

Sezione di Olbia

Dopo due anni di restrizioni legate alla pandemia si ricomincia a respirare aria di festa e quale modo migliore per festeggiare i 25 anni dalla nascita della Sezione di Olbia se non nella casa della Federazione Italiana Giuoco Calcio?

Proprio così è stato ed infatti domenica 24 aprile, complice il ponte per la Festa della Liberazione, un folto gruppo di arbitri galluresi hanno attraversato il Tirreno per visitare il Centro Tecnico Federale di Coverciano.

La comitiva, capitanata dal Presidente di Sezione Serafino Ruoni è stata accolta dal Vicepresidente dell’AIA Duccio Baglioni che, dopo i saluti ha aperto l’incontro trattando argomenti associativi di assoluta importanza, come il doppio tesseramento, ma soprattutto l’aspetto umano legato ad arbitro, famiglia e Sezione. Successivamente ha lasciato la parola al Responsabile del Settore Tecnico Matteo Trefoloni.

Arbitri e osservatori hanno seguito con vivo interesse la lezione:  in due ore e mezza Trefoloni ha trasmesso ai presenti quanto più possibile, intervallando in tecnica e motivazione, concludendo con alcuni aneddoti e un video.

Terminata la mattinata, dopo le foto di rito è stato il momento del pranzo conviviale e nel primo pomeriggio i fischietti galluresi hanno avuto modo di visitare il Museo del Calcio, ammirando da vicino cimeli ormai storici, dalla mitica coppa Rimet alla più recente coppa degli ultimi campionati europei, passando per le divise della Nazionale e dei nostri associati che hanno contribuito a scrivere la storia del calcio.

Unica nota stonata è stato il maltempo del pomeriggio che ha impedito lo svolgimento dell’allenamento collettivo sui campi del Centro Tecnico Federale.

Terminata la giornata, tutti sull’autobus, direzione porto di Livorno per far rientro in Sardegna, pronti a calcare i campi per le ultime giornate dei vari campionati con tanta grinta in corpo.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri