IL MONDO DEL BEACH SOCCER CON ALFREDO PAVONE

IL MONDO DEL BEACH SOCCER CON ALFREDO PAVONE

Sezione di Rovigo

“Qual è la tua meta?”: questo è il quesito che Alfredo Pavone ha posto a tutti gli arbitri rodigini in occasione della Riunione Tecnica Obbligatoria avvenuta presso le mura locali della Sezione di Rovigo. È stato proprio l’arbitro forlivese ad essere sorteggiato dal Presidente Michele Ronca durante l’Assemblea dei Presidenti Sezionali avvenuta lo scorso anno.

Alfredo Pavone, arbitro internazionale di Beach soccer, Associato della Sezione di Forlì, fin da subito ha destato tanta curiosità tra i fischietti che non si erano mai avvicinati a questo mondo, una specialità non molto comune, ma molto importante e spettacolare nella sua essenza. Già dai primi istanti, Alfredo è stato avvolto da una miriade di domande da parte della ricca platea accorsa a conoscere un arbitro di grande livello e che gode della possibilità di confrontarsi in ambiti prestigiosi come terre internazionali.

Dopo la presentazione da parte del Presidente Sezionale Michele Ronca, l’ospite ha creato “feeling” tra i presenti facendo conoscere un po’ il mondo di un arbitro di Beach Soccer. Il Regolamento, le disposizioni tecniche, la gestione in campo sono stati i primi temi affrontati, ma ciò che ha incuriosito e attirato di più è stato il come si diventa arbitri di questa specialità. Alfredo ha affermato che ha sempre creduto molto in questa passione forte e fiorente che ha sempre avuto fin dal primo giorno. “Quando ho iniziato, mi sono posto l’obiettivo di arrivare ad arbitrare una finale, di quale competizione non me l’ero imposto, ma mi ero prefissato l’obiettivo di coronare il mio percorso con una finale”. Obiettivi e ambizioni che fin da subito vengono poste da chi ha quella forte voglia di arrivare in alto: “Sono essenziali l’impegno costante, la dedizione in ciò che si sta facendo e la determinazione per credere in quello che si fa”. I consigli e le esortazioni da parte dell’ospite verso i giovani associati di Rovigo hanno suscitato tanta ammirazione per un arbitro che ha sempre continuato e continua tuttora a lavorare e a migliorarsi sempre di più. Ha detto Pavone: “Sarei falso a dire che è facile fare l’arbitro, è un gioco difficile, ma non impossibile. Tutto è realizzabile nella vita, è necessario porsi una meta che deve essere sempre davanti a propri occhi”.

I fischietti hanno seguito i racconti di Alfredo sempre con molto entusiasmo ed apprezzamento, perché chi ha una passione smisurata per ciò che fa, trasmette ogni singola emozione e sensazione alla platea.

 

In gallery:

1. La platea accorsa ad accogliere Alfredo Pavone;

2. "Quando diventi arbitro", le parole di Pavone;

3. La presentazione sul mondo del Beach soccer;

4. I giovani fischietti durante un momento di dialogo con l'ospite.

 

Foto di Davide Cavallaro

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri