Il Presidente Emanuele Fresi agli arbitri sassaresi: “Siate atleti tra gli atleti”

Il Presidente Emanuele Fresi agli arbitri sassaresi: “Siate atleti tra gli atleti”

Sezione di Sassari

Dopo aver terminato il raduno precampionato e aver appreso tutte le disposizioni, gli arbitri e gli osservatori della Sezione AIA di Sassari “Carlo Usai” sono pronti per iniziare la nuova Stagione Sportiva.

Il mattino di sabato 16 settembre ha avuto l’oro in bocca per gli associati appartenenti all’Organo Tecnico Sezionale. Il saluto di benvenuto del Presidente Sezionale Emanuele Fresi ha dato il via ai lavori, che si sono svolti presso l’impianto sportivo di Li Punti (SS).

Guidati dagli arbitri appartenenti alla Commissione Arbitri Nazionale di Serie D Andrea Pani e Salvatore Fresu e con la supervisione dei Vicepresidenti Davide Cossu e Simone Gatta e dei Componenti dell’OTS Giulio Falchi e Dario Depalmas, i ragazzi hanno eseguito il riscaldamento per prepararsi al test atletico SDS (“Single-Double-Single”), brillantemente superato da tutti.  

Si è quindi passati alle disposizioni sul terreno di gioco, dove il Presidente Fresi ha trattato le tematiche relative ai posizionamenti sulle varie riprese di gioco, simulando le stesse. Ospite gradito – “un tecnico, ormai un amico della nostra Sezione, che ci aiuta nella nostra crescita calcistica” l’ha definito il Presidente Fresi – è stato l’allenatore Ivan Cirinà, insieme al quale, lavagna alla mano, sono stati approfonditi tanti aspetti, tra cui i moduli di gioco delle squadre, le definizioni e le relative differenze tra palla coperta e scoperta, la gestione dei calciatori più carismatici e l’approccio alla gara.

Dopo la pausa pranzo e l’arrivo degli osservatori ha preso la parola il Componente del Settore Tecnico Arbitrale Antonio Marongiu, che ha illustrato la nuova Circolare n.1 e curato lo svolgimento dei test tecnici.

In seguito, gli arbitri hanno passato in rassegna con il Presidente Fresi, il Vicepresidente Cossu e il Componente dell’OTS Falchi tutti gli aspetti della performance arbitrale: dalla parte atletica alla parte tecnica, passando per quella disciplinare e comportamentale. “Un arbitro deve essere un atleta tra gli atleti: passione, sacrificio e determinazione sono il pane quotidiano che ogni arbitro deve avere per ambire a categorie sempre più alte", ha affermato il Presidente Fresi.

Gli osservatori, dal canto loro, hanno avuto un confronto con i responsabili Depalmas e Gatta, che si sono concentrati sulla stesura della relazione e sugli aspetti più importanti per la crescita formativa degli arbitri in fase di colloquio.

Erano presenti al raduno e sono intervenuti per portare il proprio saluto e condividere con i ragazzi alcuni spunti di crescita anche il Componente della Commissione Osservatori Nazionale Dilettanti Maurizio Sassu, il Vicepresidente del Comitato Regionale Arbitri della Sardegna Paolo Armando Mulas, l'osservatore in forza alla Commissione Osservatori Nazionale Professionisti Alberto Santi, l'osservatore in forza alla CON DIL Mario Dau, nonché il responsabile del polo di allenamento sezionale Pier Luigi Contini e diversi arbitri regionali.

 

In copertina, lavori in aula per gli arbitri sassaresi.

In gallery:

1,2 – Fasi di riscaldamento;

3 – La squadra degli Organi Tecnici e dei Componenti del Consiglio Direttivo Sezionale;

4 – Il Presidente Fresi si rivolge ai presenti;

5 – Marongiu illustra la Circolare n.1;

6 – Il confronto con il tecnico Cirinà;

7 – Le ragazze dell’Organo Tecnico Sezionale con il Presidente Fresi;

8 – Gli osservatori arbitrali.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri