Il Presidente FIGC Gabriele Gravina sugli arbitri italiani: "I più richiesti all'estero per la loro grande qualità"

Il Presidente FIGC Gabriele Gravina sugli arbitri italiani:

Il Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio Gabriele Gravina , a margine del Consiglio Federale, è intervenuto per parlare del movimento arbitrale italiano, della sua qualità e della considerazione che gode a livello internazionale. 

"C'è una grande qualità dei nostri arbitri, Var e Avar - ha detto - Nelle competizioni internazionali sono i più utilizzati in assoluto, con un 15% rispetto all'11% della Premier League e al 3% o 4 % di altre Federazioni. Non capisco perchè in Italia non si riesca ancora a comprendere quale sia la qualità dei nostri direttori di gara, quando invece diverse Leghe e Federazioni estere ci chiamino per avere gli arbitri italiani nelle partite più importanti. Abbiamo il coordinatore degli arbitri a livello FIFA che è italiano, così come quelli di UEFA e CONCACAF".

In conferenza stampa, il Presidente Gravina ha quindi ribadito la sua stima nei confronti della classe arbitrale italiana, definita un’eccellenza del Paese come confermano alcuni numeri eloquenti. “C'è un dato che si proietta a livello internazionale - ha analizzato - togliendo l'ultima giornata sono state giocate 206 partite di Serie A, con 1076 check da Var: di questi sono stati rilevati 91 errori, di cui 82 sono stati corretti. Andando sulle percentuali, se non ci fosse stato il Var avremmo avuto l’8,49 di percentuale di errore, di fatto è stato ridotto allo 0,84%, un dato ulteriormente sceso rispetto allo 0,89% dell’ultimo anno. Si vede che c’è una contrazione di errori e una grande qualità dei nostri arbitri”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri