Il Presidente Ostinelli: “Con i dettagli facciamo la differenza”

Il Presidente Ostinelli: “Con i dettagli facciamo la differenza”

CRA Lombardia

“Siamo arrivati a quello che è lo spartiacque di questa Stagione Sportiva. Abbiamo lavorato da gruppo coeso e ognuno di noi ha fatto un passo avanti nel proprio percorso; ora è fondamentale non rendere questo un punto di arrivo, bensì, di semplice passaggio. Ogni Stagione si dimostra sempre più intensa della precedente e noi non dobbiamo essere da meno nel dimostrare di poterla affrontare. Quello che abbiamo raggiunto oggi non è sufficiente ad affrontare le sfide di domani, per questo motivo bisogna cercare di aggiungere ogni giorno qualcosa in più a quello che si è fatto ieri; solo attraverso la cura dei dettagli si potrà fare la differenza”.

Questo il messaggio che il Presidente del Comitato Regionale Arbitri della Lombardia, Emilio Ostinelli, ha lanciato a tutti i propri associati durante i Raduni di Metà Campionato, che hanno visto impegnata la totalità dell’organico lombardo che opera nelle categorie regionali. Una serie di incontri spalmati su tutto il mese di gennaio e oltre, aperto dagli arbitri del Calcio a 5 e concluso a febbraio con il gruppo degli arbitri di prima categoria.

È stato proprio il Futsal, infatti, ad aprire i giochi a Seregno con i propri Responsabili Onofrio Murgida e Federico Rizzo. Una giornata che ha visto sia arbitri che osservatori prepararsi al meglio per affrontare gli impegni a venire. Per il calcio a 11, invece, subito al lavoro l’organico di Eccellenza e Promozione, con arbitri e assistenti impegnati con la consueta formula del lavoro fatto sia in gruppo per rendere più profonda la sinergia sia separatamente per i momenti utili a focalizzare maggiormente i propri argomenti specifici. Argomenti trattati non solo con i propri Responsabili: Luca Detta e Paolo formato per gli arbitri;  Marco Avellano, Marco Di Renzo e Massimo Salvalaglio per agli assistenti, ma anche con il Settore Tecnico dell’AIA, che con il Vice Responsabile Cosimo Bolognino ed il Responsabile del Modulo Formazione e perfezionamento tecnico, Gregorio Dall’Aglio, hanno approfondito le tematiche di lettura della SPA.

Momento importante non solo per chi va in campo, il raduno diventa occasione anche per chi ricopre il ruolo di “valutatore” e formatore, ovvero gli osservatori. Insieme alla Responsabile Rossana di Lorenzo, il gruppo ha svolto il consueto lavoro di allineamento valutativo, al fine di perfezionare l’uniformità di giudizio. Anche con il prezioso contributo di Bolognino nell’analisi della lettura della SPA.
Altro appuntamento importante quello dedicato ad arbitri e assistenti neo immessi, con Paolo Donini e Marco Leali per gli arbitri e, ancora, Avellano, Di Renzo e Salvalaglio per gli assistenti. La formazione dei giovani e il processo di ricambio generazionale sono fondamentali per il mantenimento della qualità del servizio offerto dal Comitato Regionale Arbitri alle società calcistiche. Formazione che non si ferma agli associati già presenti in organico regionale, ma grazie ai progetti speciali si amplia anche alle Sezioni, nello stesso periodo, infatti, si è tenuto l’incontro di metà anno del progetto Junior Talent, dove i giovani selezionati in tutto il territorio lombardo hanno potuto lavorare con i Responsabili Biagio Muscella ed Enrico Maggio, oltre ad avere ospite d’eccezione l’arbitro di Serie A e B, Kevin Bonacina. 

Ultima tappa a metà febbraio con il numeroso gruppo di arbitri di Prima Categoria, che andranno così a concludere il lavoro di Ostinelli e di tutta la sua Squadra.

 

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri