Il Presidente Pacifici allo Stage Tecnico della CAN C: "Investire sui giovani: sono il futuro dell'Associazione"

Il Presidente Pacifici allo Stage Tecnico della CAN C:

CAN C

Si è aperto nella giornata di giovedì lo Stage Tecnico degli arbitri e assistenti della CAN C, convocati in tarda mattinata presso il Centro Preparazione Olimpica di Tirrenia. Già nel primo pomeriggio tutto l'Organico è sceso in campo per una sessione di test atletici, sotto la supervisione dei preparatori, coordinati da Gianni Bizzotto, Giuseppe Milardi e Attilio Sannino del Modulo Preparazione Atletica del Settore Tecnico arbitrale, per poi spostarsi in aula per le lezioni di tecnica, dove è presente l'intera Commissione Arbitri Nazionale della Serie C: Ayroldi, Banti, Cariolato, Comito e Rodomonti, oltre al responsabile Maurizio Ciampi. Ed è proprio Ciampi ad aprire con i saluti: "Grazie a tutti gli arbitri e gli assistenti per i risultati brillanti nei test atletici, e per il lavoro fin qui svolto. Certamente possono esserci piccoli incidenti sotto l'aspetto tecnico, ma siamo qui per crescere". Arriva poi in aula il Presidente Carlo Pacifici, che esordisce così: "È un passaggio doveroso il mio, qui, per esservi vicini, perché non ho potuto partecipare al raduno di Cascia. Questo deve essere per voi un momento di riflessione, per capire quali sono i vostri obiettivi". Poi prosegue: "Stiamo investendo sui giovani, sono il nostro futuro anche a livello internazionale" e sprona la platea spiegando che "questo è un momento di riflessione, dovete guardarvi allo specchio e analizzare il percorso fatto fin qui, e quello che avete da fare d'ora in avanti. Dimostrate sul campo il valore che avete, impegnatevi e pigiate sempre il piede sull'acceleratore. Il rammarico più grande che potrete avere è quello di non aver fatto tutto il possibile per 'arrivare'. Buttate il cuore oltre l'ostacolo!".
In aula c'è anche Alessandro Pizzi, Responsabile della CAN D, che nel saluto ricorda l'esperienza formativa dei "suoi" arbitri designati come quarto uomo in Serie C, prima di cedere il microfono al responsabile del Settore Tecnico AIA Matteo Trefoloni, che con Ciampi spiega ed analizza una serie di videoquiz, ma non solo: si parla poi dell'approccio top down, ovvero del fatto che buona parte del materiale didattico proposto agli arbitri di Serie A deve arrivare anche nelle categorie inferiori, e si ricorda agli arbitri l'importanza dello studio del regolamento: "sapete quanto è forte l'impatto dalla Serie D alla C quindi immaginate in Serie A: lo studio è fondamentale". Si passa poi ad un video didattico dal titolo "Reading the game - analisi dei prossimi 5 secondi", sul giusto approccio all'immediatezza degli avvenimenti in campo.
Prima della somministrazione dei quiz tecnici, gli applausi di tutti sono per Stefania Signorelli, assistente neo internazionale, al suo primo Raduno con la prestigiosa qualifica raggiunta a dicembre. La giornata si chiude poi, dopo cena, con una lezione sulla collaborazione arbitri e assistenti, per giungere così alla conclusione della prima giornata di lavori, che si protrarranno fino a sabato mattina.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri