Il Presidente Riccardo Ros soddisfatto del lavoro svolto: "Scendete in campo mettendoci il cuore"

Il Presidente Riccardo Ros soddisfatto del lavoro svolto:

CRA Friuli Venezia Giulia

È stata ancora una volta l’aria di montagna ad ospitare gli arbitri del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia, nel tradizionale Raduno di inizio Stagione. Per il 53esimo anno, la location è stata quella di Tarvisio, ormai “casa” dei fischietti dell’estremo Nordest. Un’edizione ancora più speciale perché guidata dal nuovo Presidente Riccardo Ros, subentrato questa estate dopo i sei anni di Andrea Merlino, insieme a tutto il suo rinnovato Team.

A cavallo di fine agosto e inizio settembre, gli associati si sono così ritrovati a pochi passi dal confine italo-austriaco-sloveno per concentrarsi totalmente sull’imminente avvio dei Campionati dilettantistici. I primi a raggiungere l’Hotel "Al Cervo", sede del ritiro, sono stati gli arbitri impegnati nelle gare di Promozione ed Eccellenza già da giovedì 31 agosto, venendo raggiunti l’indomani dagli arbitri di Prima Categoria e dagli assistenti. L’ultima giornata ha visto la presenza anche degli osservatori del calcio a 11 e degli arbitri del Futsal.

“Un grazie di cuore ad Andrea Merlino e Lorenzo Visentini - ha esordito Ros davanti alla platea - che hanno svolto un grandissimo lavoro in questi anni. E grazie alla mia squadra che mi accompagnerà in questa nuova esperienza. Sta per iniziare un nuovo Campionato e siamo qui per prepararci al meglio, dimostrando impegno e dedizione. Quest’anno sperimenteremo anche il nuovo progetto Senior/Junior, affiancando ai neo-immessi in Prima Categoria dei colleghi più esperti, che li aiuteranno nella crescita andando a vedere le loro partite e dandogli consigli”.

Quella presente è stata una squadra di oltre 150 ragazzi e ragazze, che ha avuto modo di testare la propria preparazione fisica e regolamentare, oltre che ascoltare gli input dei diversi ospiti giunti a Tarvisio. Tra questi, il Componente della Commissione Arbitri Nazionale di Serie D, Mirko Zannier, che ha posto l’accento sul lavoro di Team Work. Lezione ancora più significativa perché fatta davanti ad arbitri e assistenti, la “terza squadra” in campo.

A intervenire è stato anche il Vicepresidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Alberto Zaroli, che ha portato il saluto del Presidente Carlo Pacifici. Dopo aver ringraziato per il lavoro svolto negli anni precedenti Andrea Merlino e Lorenzo Visentini, ha rivolto l'augurio di buon lavoro al neo Presidente e alla sua rinnovata squadra. Ha quindi sottolineato la vicinanza del Comitato Nazionale a supporto delle attività didattiche e progettuali svolte dal CRA e dalle Sezioni.

L’ultima giornata ha visto la presenza del Presidente del Comitato regionale della Lega Nazionale Dilettanti Ermes Canciani il quale, associandosi agli auguri a Ros e ai suoi collaboratori, ha ribadito la completa disponibilità e collaborazione per favorire un sempre maggior dialogo fra le varie componenti del calcio, ovvero giocatori, allenatori, dirigenti e appunto gli arbitri. Immancabile anche il supporto del Comune di Tarvisio, con l’assessore allo sport Mauro Müller.

Con quest’ultimo, in particolare, è stata inaugurata anche una panchina in legno con la scritta “Tarvisio”, dono del CRA all’amministrazione locale. Dopo un anno di preparativi, si realizza concretamente il segno di riconoscenza che i fischietti hanno voluto lasciare alla città, che da 13 anni ospita il raduno pre-campionato. Insieme a Ros e Müller, erano presenti anche il Vice Presidente del Comitato Marinella Caissutti ed i Componenti Luca Baldoni, Luca Cecotti, Antonio Longo, Moreno Pizzamiglio, Gabriele Poles e Christian Vaccher, oltre ai Collaboratori Salvatore Barone e Lucio Tellini.

Il raduno si è concluso con la consapevolezza di aver svolto un grande lavoro dal punto di vista tecnico con il proficuo affiancamento del Settore Tecnico rappresentato dal Responsabile del Modulo Formazione e Perfezionamento tecnico Gregorio Dall’Aglio, oltre che dai Componenti Valentino Menegoz e Marco Canese. Importante e numerosa anche la presenza degli associati operanti a livello nazionale liberi da impegni arbitrali, che compattamente hanno voluto rispondere positivamente all'invito del Comitato Regionale.

Nel suo ultimo intervento in aula, Riccardo Ros ha esortato tutti gli arbitri e assistenti regionali a scendere in campo “mettendoci il cuore”, liberi di decidere con consapevolezza e responsabilità del ruolo, convinto che la squadra del CRA Friuli Venezia Giulia vincerà il proprio Campionato.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri