Il Presidente Trentalange al raduno del Settore Tecnico: “Oltre alla tecnica metteteci anche il cuore”

Il Presidente Trentalange al raduno del Settore Tecnico: “Oltre alla tecnica metteteci anche il cuore”

Oltre alla tecnica metteteci anche il cuore”. Questo il messaggio portato dal Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Alfredo Trentalange al raduno precampionato del Settore Tecnico. Un appuntamento che ha visto riuniti a Sportilia i Componenti dei Moduli Formazione/Perfezionamento e Regolamento. “Nel corso delle recenti riunioni con gli Organi Tecnici Nazionali ed i Presidenti dei Comitati Regionali e Provinciali, abbiamo confermato la nostra fiducia per tutto il Settore Tecnico e quindi per il vostro lavoro, che deve sempre essere portato avanti con un’autorevolezza tecnica e morale altissima - ha aggiunto - Grazie per tutto quello che fate e buon lavoro”.

Noi abbiamo fiducia in tutti voi – è intervenuto il Vice Presidente dell’AIA Duccio BaglioniLo abbiamo ribadito anche nei giorni scorsi, quando abbiamo convocato qui a Sportilia prima tutti gli Organi Tecnici Nazionali e poi i Presidenti dei Comitati Regionali e Provinciali, accompagnati dai propri Responsabili degli assistenti e degli osservatori, con i quali ci siamo confrontati anche su temi tecnici. Questo Settore Tecnico deve essere forte e competente, per girare nelle Sezioni con una grande preparazione. ”.

Ogni associato ha il diritto e l’esigenza di avere un aggiornamento tecnico – ha detto il Componente del Comitato Nazionale Carlo Pacifici - Il Settore Tecnico è un fiore all’occhiello e costituisce il filo conduttore di tutta l’attività tecnica dell’Associazione. Abbiamo dato indicazioni ai CRA/CPA ed alle Sezioni in merito agli spazi che dovranno essere riservati al Settore Tecnico durante i raduni e nel corso della Stagione Sportiva. E’ nostra intenzione portare il regolamento in maniera uguale in tutti le latitudini”.

Tra i temi toccati nella seconda giornata di raduno, quello della nuova relazione per le partite del Settore Giovanile e Scolastico. “E’ una decisione epocale – l’ha definita il Responsabile del Settore Tecnico Matteo TrefoloniSi tratta del risultato di un lavoro che abbiamo svolto su mandato del Presidente, del Vicepresidente e del Comitato Nazionale, andando a rispondere ad un’esigenza emersa dai tavoli dei Presidenti di Sezione e da un’oggettiva considerazione sulla relazione a livello sezionale”. “E’ un aspetto molto importante con una trasformazione culturale – ha aggiunto Carlo Pacifici - Si tratta di una vera rivoluzione, con un atto coraggioso nel levare il voto dalla relazione sugli arbitri sezionali che rappresentano il nostro vivaio. La relazione sarà quindi più snella e vicina alle reali necessità dell’Organo Tecnico Sezionale”. “Quello del Settore Tecnico è un ruolo fondamentale e di collante – ha detto il Responsabile della Commissione Osservatori Nazionale Professionisti Luigi Stella - Gli osservatori sono stati oggetto nell’ultimo anno di grandi novità, come ad esempio la nascita delle CON ed ora con questa nuova relazione, il cui obiettivo è di far emergere una fotografia della gara, semplificando il lavoro degli osservatori stessi ed aiutando i giovani arbitri nella loro crescita”.

Una delle novità di questa Stagione Sportiva è stata poi la creazione nel Settore Tecnico del Modulo Women Project. “Per il movimento arbitrale femminile, con il coordinamento di Katia Senesi Componente del Comitato Nazionale, è già stato fatto un grande lavoro nell’ultimo anno e mezzo – ha spiegato la Responsabile Carina VitulanoIn particolare è stata organizzata una serie di riunioni in videocall, con la partecipazione di ragazze internazionali, nazionali e regionali, per affrontare diverse tematiche, dal tecnico all’atletico, parlando un linguaggio comune. Sono quindi stati predisposti percorsi mirati e personalizzati, non per avere corsie preferenziali, ma per colmare il gap fisiologico con gli uomini”.

Durante la mattinata è stata effettuata un’analisi delle risultanze dei lavori di gruppo sui videotest, svolti ieri sera, relativi a diverse situazioni di giuoco con decisioni tecniche e disciplinari. Ad esaminare le varie casistiche visionate sono stati i Vice Responsabili del Settore Tecnico (Cosimo Bolognino, Luca Ciancaleoni, Renato Faverani e Gianluca Vuoto) ed i Responsabili dei Moduli (Domenico Celi, Marco Landucci, Valentina Garoffolo, Carina Vitulano e Andrea Liga). L’organizzazione del raduno è stata curata dal Coordinatore del Settore Tecnico Marco Falso.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri