Il raduno degli arbitri empolesi: crescita e motivazione per iniziare al meglio la nuova Stagione

Il raduno degli arbitri empolesi: crescita e motivazione per iniziare al meglio la nuova Stagione

Sezione di Empoli

Un raduno di incoraggiamento per l’inizio della nuova Stagione Sportiva quello che hanno vissuto i giovani arbitri della Sezione AIA di Empoli, guidata dal Presidente Claudio Viti, sabato 9 e domenica 10 settembre.

Mentre gli arbitri erano impegnati nei test atletici, svoltisi con la collaborazione degli associati in forza al Comitato Regionale Arbitri della Toscana e della Commissione Arbitri Nazionale di Serie D, Elisa Martini, neopromossa nella Commissione Osservatori Nazionale Dilettanti, ha tenuto agli osservatori arbitrali una vera e propria lezione su come approcciarsi al colloquio con i ragazzi, fornendo loro consigli pratici e diretti.

In seguito, il Componente del Settore Tecnico dell’AIA Vittorio Bini ha illustrato la nuova Circolare n.1, approfondendone ogni aspetto con professionalità e trasmettendo la sua passione per il rispetto delle regole e, soprattutto, per il ruolo fondamentale dell’arbitro. 

Gli arbitri hanno quindi incontrato Riccardo Pinzani, già arbitro di Serie A e B e attuale Responsabile della Commissione di Studio per la Formazione degli Addetti agli Arbitri, con il quale sono andati ben oltre la tecnica arbitrale per immergersi completamente nella sana passione, nel divertimento e nella felicità proprie dell’attività arbitrale.

Ma dietro alla scelta di “essere arbitri” vi sono punti di riferimento importanti come la Sezione, che sin da subito lavora per far crescere non solo i più giovani ma qualsiasi associato, permettendo loro di porsi traguardi importanti e di nutrire sogni e ambizioni, purché siano inclini allo studio e al sacrificio. “L’importante è capire – ha sottolineato Pinzani – che quando si arbitra si offre un servizio al calcio”.

Incoraggianti le sue parole ai giovani arbitri: “Il primo vero limite è non capire di avere dei limiti”. Saranno proprio quei limiti l’obiettivo finale, per farli fiorire e diventare occasioni di scambio, di confronto, di crescita. La passione, l’entusiasmo e la testimonianza così attuale di Pinzani, che ha augurato a tutti un buon inizio di Stagione, hanno proiettato gli associati in un futuro ricco di soddisfazioni.

Ma anche l'intervento di Filippo Balducci, arbitro a disposizione della CAN D, ha stimolato i ragazzi su tutti gli aspetti relativi alla preparazione della gara. Ripercorrere ogni tappa e ascoltare i suoi consigli ha permesso ai giovani di acquisire tecniche per dimostrare sicurezza e professionalità.

Successivamente, l’organico è stato alle prese con intense riunioni tecniche, nel corso delle quali i presenti hanno compreso come la realtà arbitrale abbia a che fare anche con decisioni importanti. Ma l’opportunità più bella l’hanno avuta lavorando sul terreno di gioco non solo per allenarsi ma soprattutto per confrontarsi su situazioni, eventi e linguaggi utili a “fare la persona” e a “fare la partita”.

Nei due giorni di raduno precampionato i ragazzi si sono messi in gioco, ancora una volta, per mettere a frutto la loro voglia e la loro passione. La bellezza di non sentirsi soli ma di essere parte di un gruppo, di una squadra è qualcosa che sicuramente li aiuterà nel loro percorso, qualunque esso sia. Sarà un Campionato importante, ricco di soddisfazioni e pieno di passione e divertimento: questa è l’attività arbitrale.  

 

In copertina, il Presidente Viti si rivolge all’intero organico della Sezione di Empoli.

In gallery:

1 – Martini incontra gli osservatori arbitrali;

2 – Bini spiega la nuova Circolare n.1;

3, 4 – La riunione dei giovani arbitri con Pinzani e Balducci;

5 – Gli arbitri al lavoro sul terreno di gioco insieme al Presidente Viti.  

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri