IL RADUNO DELLA CAN C NEL RICORDO DI LUCA COLOSIMO

IL RADUNO DELLA CAN C NEL RICORDO DI LUCA COLOSIMO

Commissione Arbitri Nazionale di Serie C

Il raduno della Commissione Arbitri Nazionale di Serie C, guidata dal Responsabile Maurizio Ciampi, in programma dal 10 al 12 marzo presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia, è iniziato nel ricordo di Luca Colosimo, giovane arbitro della Sezione di Torino tragicamente scomparso nel 2015 dal ritorno di una partita.

Dopo gli incontri tecnici on line, nel rispetto delle misure anti contagio disposte dall’AIA, il raduno congiunto degli arbitri e degli assistenti si è svolto nuovamente in presenza. “Grazie a tutti voi per il continuo impegno che avete dimostrato. Nel mese di febbraio ci sono stati sette turni giocati, ma non avete mollato. Ora, ci ritroviamo di nuovo in presenza e più forti di prima” ha affermato il Responsabile Maurizio Ciampi rivolgendosi all’organico. “Dobbiamo proseguire su questa strada continuando a porre particolare attenzione ai comportamenti poiché nelle prossime giornate si entrerà nel vivo del Campionato”.

Durante il raduno è intervenuta Stefania Ginesio, Assistente del Giudice Sportivo, che dopo aver portato i saluti del Giudice, ha ringraziato il Responsabile Ciampi e l’organico per il puntuale e preciso lavoro svolto, dando inoltre consigli per migliorare ulteriormente la collaborazione.

In seguito, il raduno è entrato nel vivo. I lavori in aula, seguiti dal Responsabile Maurizio Ciampi e dai Componenti Gianluca Cariolato, Fabio Comito, Pasquale Rodomonti e Mauro Tonolini sono stati incentrati sull’analisi tecnica delle ultime giornate ponendo specifici focus sul posizionamento, statico e dinamico, nonché sulla lettura della gara e sul team work.

Nel corso della prima giornata di raduno è stata valutata anche la preparazione atletica e tecnica degli arbitri e degli assistenti. L’organico, dopo una fase iniziale di riscaldamento, è stato diviso in gruppi e gli arbitri sono stati sottoposti al SDS Test (Single-Double-Single), mentre gli assistenti all’Agility Test e ai 5x30. I lavori sono terminati in tarda serata con i test regolamentari seguiti da Riccardo Tozzi e Alessandro Masini rispettivamente Responsabile e Componente del Modulo Formazione e Perfezionamento del Settore Tecnico dell’AIA.

La seconda giornata di raduno è iniziata di buon mattino con la riunione plenaria che è continuata nel pomeriggio. La Commissione, guidata dal Responsabile Maurizio Ciampi, ha proseguito i lavori di match analysis iniziati nella giornata precedente e condotti con il metodo del confronto aperto volto alla crescita tecnica dell’organico. Particolare attenzione è stata poi posta sulla collaborazione tra arbitro e assistente. “L’assistente - ha affermato Ciampi - deve intervenire solo di fronte a certezze assolute. Dovete essere una squadra”. In seguito, è stato affrontato il fuorigioco, per una corretta decisione l’allineamento e la tempestività sono fondamentali.

Nella seconda parte del pomeriggio si è svolta la seduta di allenamento per arbitri ed assistenti sotto la supervisione dei Componenti del Modulo Preparazione atletica Giuseppe Galvano, Alessandro Magro, Matteo Mattera, Ismaele Morabito e Gilberto Rocchetti, dei Fisioterapisti Mariella Ispoto, Patrizia Passini e Nicolò Serato, nonché dei Componenti del Modulo Bio-Medico Rosario Sciuto e Carlo Cappelli.

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri