Inizia la Stagione, il Presidente Doveri: “Superate il concetto di Io ed entrate nell’ottica del Noi”

Inizia la Stagione, il Presidente Doveri: “Superate il concetto di Io ed entrate nell’ottica del Noi”

Sezione di Roma 1

“Voglia di ricominciare”: questo il mood che ha guidato la due giorni del raduno degli arbitri di calcio e di futsal della Sezione di Roma Generoso Dattilo, svoltosi il 17 e 18 settembre all’Hotel Park di Tagliacozzo dove i ragazzi e le ragazze si sono ritrovati con quello spirito e quel senso di appartenenza che contraddistingue da sempre la nostra Associazione. Particolarmente sentita dai ragazzi la presenza del Presidente Daniele Doveri che dai primi minuti si è unito alle loro attività in una doppia veste: guidarli e motivarli sentendosi sempre uno di loro.

Il raduno si è aperto sabato nelle prime ore del mattino con i consueti test atletici: suddivisi in sei batterie per il Calcio ed una per il Calcio a 5, gli arbitri si sono misurati con la propria preparazione atletica. Presente anche l’arbitro di Serie A e B nonché Consigliere sezionale Federico La Penna, che ha supportato i giovani colleghi nell’affrontare il test con tutte le loro forze. Per alcuni di loro, è stato ancora più emozionante perché si sono ritrovati ad eseguirlo insieme al Presidente Doveri che li ha sostenuti ed incitati ad andare avanti il più possibile. L’emozione di questa esperienza era visibile nei loro occhi e nell’entusiasmo che li ha accompagnati per tutta la durata del test.

Alle 14.30 i lavori sono proseguiti in aula e si sono aperti con l’emozionante ricordo al Presidente Stefano Mattera, la cui triste ricorrenza è coincisa con i giorni del raduno. Gradita e sentita la presenza della moglie Eva, che rivolgendosi ai ragazzi, in un commovente intervento, ha ricordato loro: “Avete un Presidente che vi guiderà, vi proteggerà e vi vorrà bene perchè – come diceva Stefano – Voi siete tutti un po' figli”.

Al ricordo si unisce anche il collega Roberto Massaroni, attuale componente della CON Dilettanti – e presente al raduno: “Stefano è stato un ottimo dirigente, una persona per bene ed il modo migliore che abbiamo di ricordarlo è andare in campo con la sua stessa gioia e ispirandoci al suo esempio”.

 

Si volta pagina, ed il raduno è proseguito con un divertente video che tutti i colleghi delle categorie nazionali di calcio e di futsal hanno voluto dedicare ai ragazzi dell’Organo Tecnico Sezionale trasmettendo loro un messaggio di incoraggiamento e un in bocca al lupo per la stagione che sta per iniziare, senza però risparmiarsi in consigli utili ad indossare degnamente la divisa da arbitro.

I lavori sono entrati poi nel vivo con un intervento del Giudice Sportivo Domenico D’Ambrosio, insieme al quale il Presidente ha voluto dedicare un momento di lavoro specifico sul terzo tempo della gara: la compilazione del referto. L’obiettivo è dissipare tutti quei dubbi che possono essere oggetto di imprecisioni nella stesura di un referto: “Chiarezza, semplicità e tempestività sono gli ingredienti fondamentali di un buon referto che deve solo fotografare una gara al fine di consentire all’organo giudicante una sanzione equa”. Un passaggio ripreso anche dallo stesso Doveri, che ha invitato i ragazzi a non sottovalutare questo momento, poiché scrivere con dedizione un referto significa anche garantire con serietà quel senso di giustizia cui spesso ci appelliamo. Grande la partecipazione dei ragazzi, che hanno sfruttato al massimo l’opportunità di un confronto chiaro con il giudice sportivo, al fine di superare i loro dubbi ed iniziare la stagione nel migliore dei modi.

Sulla linea delle disposizioni generali è seguito anche l’intervento del Componente del CRA Lazio Simone Innocenzi, che dopo aver portato i saluti del Presidente Giulio Dobosz e della Commissione,  ha presentato tutta la squadra e ha illustrato le informazioni relative ai vari campionati unitamente alle modifiche intervenute. Nel concludere il suo intervento ha voluto ricordare ai ragazzi l’importanza del ruolo dell’osservatore arbitrale – parte integrante del loro percorso di crescita: “Siate consapevoli che sono lì per Voi: partecipate al confronto con loro, non esitate e non siate intimoriti perché il loro unico intento è trasmettervi la loro esperienza nell’applicazione regolamentare”.

Si passa poi alla Circolare 1, presentata dal Componente del Settore Tecnico Sergio Coppetelli. Poche le modifiche regolamentari evidenziate, ma un focus specifico è stato affrontato sulle linee guida indicate per meglio definire – nell’ambito della Regola 11 - i casi di giocata intenzionale e deviazione. L’analisi di ben 25 video ha consentito ai ragazzi di esprimersi e di confrontarsi su ogni caso: di supporto la presenza del Presidente Doveri il cui contributo ha reso questo momento di confronto ancora più caratterizzante. Per la platea degli arbitri del futsal, presente il Componente del Settore Tecnico Giancarlo Lombardi che, dopo aver presentato le modifiche regolamentari, ha ribadito lo stupore e la gratificazione che prova ogni qual volta si trovi ad “entrare nella casa del futsal”.

Nelle primissime ore della domenica, gli arbitri si sono ritrovati tutti sul terreno di gioco per il lavoro sui posizionamenti guidato dagli organi tecnici presenti, Francesco Ramacci, Alberto Priamo, Marcello Cacciamani e Luca Melograni. Sperimentare nella pratica tutto ciò che accade durante una partita è il modo migliore per superare quei momenti di indecisione che possono caratterizzare una gara. Casi specifici, episodi, movimenti vengono affrontati live spostando la formazione su un livello più pratico che teorico. In aula vengono poi somministrate tutte le disposizioni – gran parte in ottica di continuità – sull’approccio comportamentale legato alla figura dell’arbitro dentro e fuori dal campo. “Superate il concetto di Io ed entrate nell’ottica del Noi” afferma Doveri “perché tutto ciò che individualmente facciamo ricade – nel bene e nel male  - in ognuno dei 30.000 associati”. Rispetto, educazione, capacità di confronto costruttivo sono quelle caratteristiche che devono contraddistinguere gli arbitri anche nella vita.

 

Una due giorni che è stata vissuta pienamente e al massimo da parte di tutti i partecipanti e che ha trovato il suo momento esponenziale alla fine della giornata di sabato dove i ragazzi e gli Organi Tecnici hanno organizzato un mini torneo le cui gare sono state dirette dal Presidente Doveri, coadiuvato da una folta lista di assistenti.

Come di consueto, non ha fatto mancare il suo contributo e la sua presenza al raduno degli arbitri della sua Sezione, il Componente del Comitato Nazionale, Carlo Pacifici, che si è rivolto a tutti ricordando l’importanza della Sezione di Roma Generoso Dattilo ed ai ragazzi ha trasmesso i concetti principali dell’appartenere a questa Associazione: “Vivete questa esperienza alla grande, ponetevi degli obiettivi e cercate di raggiungerli. L’amicizia e la condivisione dei Vostri traguardi saranno valori che vi accompagneranno per la vita”.

Competenza tecnica, preparazione atletica, gioco, sana competizione, divertimento, capacità di ascolto e di confronto sono elementi che in modo trasversale si sono alternati nelle tante ore trascorse a Tagliacozzo in un clima che da un lato fa bene agli animi di chi dovrà affrontare nelle prossime settimane il primo calcio di inizio della stagione e dall’altro riempie di soddisfazione il Presidente Doveri, la sua squadra e tutti i colleghi che nei vari ruoli potranno seguire i percorsi di questi ragazzi per portarli a vivere “la propria partita di Serie A” .

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri