LA LIGURIA RIPARTE, VICINANZA: “SARA’ UNA STAGIONE INTENSA, GUARDIAMO AL FUTURO”

LA LIGURIA RIPARTE, VICINANZA: “SARA’ UNA STAGIONE INTENSA, GUARDIAMO AL FUTURO”

CRA Liguria

Dopo la pausa estiva, finalmente si ricomincia. È questo il clima che si respira nel corso del raduno pre-campionato riservato ad arbitri ed osservatori a disposizione del Comitato Regionale Arbitri Liguria, che si è tenuto alla presenza del Componente del Comitato Nazionale, Antonio Zappi, il quale non ha mancato di elogiare l’operato del CRA Liguria: “Come ha detto il Presidente Vicinanza, la vostra è una piccola realtà, ma di eccellenza sono i risultati ai massimi livelli a dimostrarlo e questo è merito della lungimiranza dei vostri dirigenti arbitrali”. Rivolgendosi poi agli associati, Zappi ha aggiunto: “Vi ringrazio per l’impegno che profondete quotidianamente per assicurare la regolarità dei Campionati e per i sacrifici che fate. Il Comitato Nazionale è al vostro fianco e sta lavorando intensamente per darvi tutto il supporto possibile, anche nell’ottica di un adeguamento dei rimborsi”. A conclusione del suo intervento, Zappi ha spronato gli arbitri presenti: “Il vostro obiettivo oggi è quello di approdare alle categorie nazionali. L’AIA del futuro sarà sempre più esigente, puntando alla massima qualità sotto tutti gli aspetti che un arbitro deve curare. Lavorate ogni giorno su voi stessi”.

Una due giorni intensa, caratterizzata dal lavoro sul campo e in aula, con momenti di perfezionamento tecnico e ospiti d’eccezione come gli internazionali Davide Massa e Stefano Alassio, due associati liguri ai massimi livelli dell’arbitraggio mondiale.

Nella prima giornata, dopo l’effettuazione dei test atletici presso il Campo Sportivo Begato 9 di Genova, arbitri e Organi Tecnici si sono recati al Mercure Hotel San Biagio di Genova, sede del raduno di quest’anno. Nel primo pomeriggio, subito spazio alle attività in aula, alla presenza del Settore Tecnico Arbitrale.  Ad aprire i lavori il Presidente Vicinanza: “La prossima sarà una Stagione intensa, che segnerà un ritorno alla normalità dopo gli anni difficili della pandemia. A voi chiedo impegno, preparazione atletica e tecnica, come state dimostrando. Diamo il benvenuto al Settore Tecnico che rappresenta un’eccellenza ed è sinonimo di qualità. Oggi siete fortunati ad avere a disposizione tutto ciò, fatene tesoro”.

Proprio il Settore Tecnico ha preso le redini dei lavori, rappresentato dal Vice Responsabile Cosimo Bolognino di Locri, Carina Vitulano di Firenze Responsabile del Modulo Women Project e Paolo Tepsich di Firenze, Componente del Modulo Formazione e Perfezionamento Tecnico. L’attività pomeridiana è stata infatti incentrata sull’analisi di clipvideo sulla gravità dei falli di gioco, anche attraverso l’effettuazione di videotest, nonché sulle fattispecie di DOGSO e SPA.

Prima di chiudere la giornata, il Presidente Vicinanza ha lasciato spazio agli arbitri neo immessi, chiedendo loro di presentarsi e di nominare una qualità che un bravo arbitro dovrebbe possedere.

Nella giornata di sabato, i lavori sono proseguiti con l’arrivo degli osservatori arbitrali. Dopo la spiegazione della Circolare n° 1 contenente le modifiche regolamentari, sono stati effettuati i quiz tecnici, superati in modo egregio dagli associati. Inoltre, il Settore Tecnico ha illustrato le recenti modifiche apportate dall’IFAB in merito all’interpretazione del fuorigioco, in particolare per ciò che concerne il concetto di “giocata” e “deviazione”, analizzando diversi video.

Nel pomeriggio, dopo il pranzo presso l’Hotel, il Presidente ha colto l’occasione per presentare i Componenti, Collaboratori e Referenti che lo accompagneranno durante la Stagione Sportiva 2022/2023. “Ho la fortuna di avere al mio fianco un gruppo collaudato, fatto di persone con grandi qualità tecniche, ma soprattutto umane”, ha sottolineato Vicinanza, che ha anche presentato una novità introdotta da quest’anno: “Abbiamo pensato ad un progetto che coinvolga gli arbitri neo immessi nel calcio a 5, a cominciare dal raduno pre-campionato previsto per il primo weekend di ottobre. Si tratta di un esperimento in cui crediamo, proprio nell’ottica di guardare sempre al futuro. Gli arbitri del futsal devono affrontare situazioni che potrebbero essere utili anche nel calcio a 11, l’arbitro moderno deve saper fare tutto e avere tanti strumenti a disposizione”.

In seguito, spazio agli interventi di Davide Massa e Stefano Alassio, punte di diamante dell’arbitraggio italiano nel mondo, che hanno porto i saluti e risposto a molte domande nonché curiosità dei giovani arbitri.

L’ultima parte del raduno, invece, è stata dedicata al consueto momento istituzionale a cui hanno preso parte il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Liguria Giulio Ivaldi, il Consigliere federale Stella Frascà, già giudice sportivo del Comitato Regionale Ligure, nonchè il Presidente dell’Associazione Allenatori Ligure, Ugo Maggi.

Per concludere il raduno, il Presidente Vicinanza ha voluto augurare una buona Stagione agli associati liguri: “Sarà un anno intenso. Con la mia squadra abbiamo piantato dei semi, ora è il momento di iniziare a raccoglierli. Siate arbitri sempre, dentro e fuori dal campo. Buon Campionato a tutti”.

 

In copertina gli arbitri del CRA Liguria.

In gallery:

  1. Gli arbitri impegnati nei test atletici;
  2. Il Vice Presidente Gandini impartisce disposizioni sul terreno di giuoco;
  3. Il Presidente Vicinanza apre i lavori;
  4. Il Presidente Vicinanza con Antonio Zappi, Componente del Comitato Nazionale;
  5. L’intervento del Settore Tecnico;
  6. Davide Massa e Stefano Alassio presenti al raduno;
  7. Il Presidente Vicinanza con gli ospiti istituzionali del Raduno;
  8. Gli Organi Tecnici, i Collaboratori e i Referenti del CRA Liguria.

 

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri