LA SEZIONE DI CHIARI INCONTRA L’ARBITRO DI SERIE A E B ANDREA COLOMBO

LA SEZIONE DI CHIARI INCONTRA L’ARBITRO DI SERIE A E B ANDREA COLOMBO

Sezione di Chiari

In occasione della sesta Riunione Tecnica, la Sezione di Chiari ha avuto il piacere di ospitare e incontrare l’arbitro in forza alla Commissione Arbitri Nazionale di Serie A e B, Andrea Colombo, appartenente alla Sezione di Como.

Introdotto alla folta platea dal Presidente di Sezione Marco Vanoli mediante una presentazione ripercorrente le principali tappe della propria carriera, iniziata nel lontano 2006 e con il suo apice, per ora, con l’esordio nel Campionato di Serie A il 2 dicembre 2021 nella gara tra Torino ed Empoli a cui hanno fatto seguito altre presenze nella massima serie italiana, Colombo si è sin da subito calato con naturalezza e genuinità nella serata, dichiarando senza indugi il proprio obiettivo: “Stasera sono qui con la speranza di farvi emozionare, di lasciarvi qualcosa che possiate sempre portare con voi e che vi possa aiutare nel vostro percorso”.

Dopo una breve introduzione sul significato del ruolo dell’arbitro grazie anche alle parole del compianto Stefano Farina, il fischietto comasco ha voluto analizzare le principali parole che hanno caratterizzato il proprio percorso arbitrale, portando a supporto vissuti quotidiani: “Come sapete, oggi sono arbitro in Serie A e tutti vedono questo, ma nessuno, o pochi, vedono il sacrificio di 804 domeniche trascorse prima di arrivare all’esordio nella massima serie italiana”.

Un’iniziale forma fisica non propriamente idonea con conseguente difficoltà a superare i test atletici in forza all’Organo Tecnico Regionale, molteplici infortuni, alcuni dei quali in periodi cruciali della carriera nonchè momenti di alti e bassi non hanno mai fermato Andrea: “Spesso avrei potuto prendermela con il destino ed avere un alibi per mollare, ma con decisione e forza di volontà mi sono sempre rimesso in gioco inseguendo il mio sogno; ognuno si goda il proprio percorso e non molli mai, con il sacrificio nulla è impossibile”.

Nelle parole di Colombo, poi, non sono mancati riferimenti all’importanza della Sezione e del gruppo: “Frequentate la Sezione e fate squadra, non cercate di essere migliori di qualcun altro bensì la versione migliore di voi stessi: ascoltate i consigli di chi ha più esperienza ed è qui per aiutarvi”.

Per concludere il proprio intervento, la citazione del giocatore di baseball Babe Ruth: “Non si può battere chi non si arrende mai”, con la quale l’arbitro di Como ha augurato a tutti i presenti di raggiungere la propria Serie A.

Numerose le curiosità e le domande da parte degli associati presenti, alle quali Andrea ha saputo prontamente rispondere con schiettezza e semplicità soddisfacendo ampiamente le richieste.

Grande entusiasmo, in conclusione, da parte del Presidente Vanoli: “Questa sera abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con un arbitro di spessore e con un bagaglio ricco di esperienze: fate tesoro di quanto vi ha trasmesso, continuate a divertirvi e sognare ricordando però che nulla si ottiene senza sacrificio; la nostra Associazione ci offre questa grande opportunità, non sprecatela!”

 

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2023 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri