La visita del Vice Presidente dell’AIA Duccio Baglioni: “Esseri arbitri vi forma nella vita”

La visita del Vice Presidente dell’AIA Duccio Baglioni: “Esseri arbitri vi forma nella vita”

Sezione di Lucca

Lunedì 14 marzo 2022 presso sala riunioni della Sezione “Mario Gianni” di Lucca non si è tenuta una Riunione Tecnica come tutte le altre. Gli associati lucchesi hanno infatti avuto l’onore di ospitare Duccio Baglioni, Vice Presidente dell’AIA, accompagnato dal Presidente del Comitato Regionale Arbitri, Tiziano Reni, e dal Componente Regionale lucchese, Riccardo Bianchi.

Non capita spesso di poter ricevere i vertici Regionali e Nazionali dell’Associazione ed infatti la risposta degli associati lucchesi è stata all’altezza delle aspettative.

Ad inizio serata il Presidente Sezionale Antonio Ruffo ha espresso la sua gratitudine agli ospiti per aver accettato l’invito del Consiglio Sezionale, motivato dalla volontà di poter avere uno scambio diretto con la dirigenza Nazionale, ad un anno dall’ Assemblea Elettiva.

Nel breve intervento di saluto Tiziano Reni ha voluto ringraziare i colleghi lucchesi inseriti nei ruoli regionali, stimolandoli a continuare nel loro impegno in vista della fine dei campionati. La serata è poi entrata nel vivo con l’intervento del Vice Presidente Baglioni, il quale è voluto partire da una premessa: “Chi fa l’arbitro ha sicuramente qualcosa in più degli altri. Arbitrare rappresenta un’esperienza che aiuta nella vita perché ti allena e ti forma nel prendere decisioni, cosa non sempre semplice”.

Baglioni è passato poi ad esporre gli impegni programmatici assunti nella passata tornata elettiva, ed il relativo stato di avanzamento realizzativo, i cui risultati sono stati fin da subito tangibili grazie al ricercato e continuo lavoro di squadra da parte del Comitato Nazionale e di tutto l’Organigramma dirigenziale Nazionale. Tra le varie iniziative da ricordare quelle volte al reclutamento come il Doppio Tesseramento AIA - FIGC per i giovani dai 14 ai 18 anni di età che ha già portato ad avere circa 650 nuovi associati; la possibilità di arbitrare fino a 50 anni e l’esenzione dal pagamento delle quote associative ai colleghi under 21, grazie al contributo della Federazione.

Importanti anche le novità organizzative che hanno visto, tra le altre, la nascita delle Commissioni Osservatori Nazionali, l’accorpamento della Commissione Interregionale con la Commissione Nazionale Serie D e la creazione di una Commissione di Esperti Amministrativi.

Particolare enfasi è stata poi posta sul progetto Arbitro Donna, a riprova della volontà dell’AIA di accelerare sulla strada della parità di genere oltre all’impegno nel rafforzare le pene per i colpevoli di violenza contro i direttori di gara sintetizzata nella recente iniziativa #Rossoachitocca.

Non è mancato infine lo spazio per un confronto con gli associati che hanno approfittato della presenza di Baglioni per porre domande e curiosità.

 

A conclusione della serata il presidente Ruffo ha voluto omaggiare i due ospiti a nome del Consiglio Direttivo e di tutti gli associati lucchesi.

 

 

In foto copertina Duccio Baglioni insieme al Presidente Regionale Tiziano Reni e al Presidente Sezionale Antonio Ruffo

Foto 1,2,3,4 alcuni momenti della serata

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri