L’ASSISTENTE INTERNAZIONALE PERETTI: “BISOGNA APPRENDERE DA OGNI SITUAZIONE”

L’ASSISTENTE INTERNAZIONALE PERETTI: “BISOGNA APPRENDERE DA OGNI SITUAZIONE”

Sezione di Este

Lo scorso lunedì nei locali della sala comunale Nassirya gli arbitri della Sezione di Este hanno avuto l’occasione di incontrare l'assistente internazionale Giorgio Peretti della Sezione di Verona. Questa riunione ha offerto l’opportunità di dare uno sguardo approfondito sui valori dei “campioni” arbitrali che dirigono incontri di Serie A ed Internazionali, quindi ai massimi livelli del calcio.

Il tema della serata è stata l’esposizione di quelli che sono gli aspetti che deve sviluppare un arbitro per poter ambire a raggiungere le categorie più prestigiose del calcio. Giorgio Peretti ha affermato: “La fame e l’ambizione ti spingono a superare i limiti e affrontare con determinazione ogni ostacolo. La determinazione, una qualità fondamentale, richiede non solo una preparazione fisica, ma anche una resilienza mentale di fronte alle sfide costanti fino all’arrivo in Serie A”.

Nel percorso di ogni arbitro, si incontrano inevitabilmente momenti di vittoria e sconfitta. Tuttavia, la capacità di imparare dagli errori commessi, di rialzarsi dopo una caduta e di crescere con ogni esperienza dimostra una forza interiore che va oltre il semplice arbitrare una partita.

L’ospite ha continuato: “La carriera di un arbitro è costellata da scelte difficili, ma è proprio attraverso queste decisioni che si costruisce un percorso pieno di soddisfazioni. Ogni situazione è un'opportunità di apprendimento e solo coloro che comprendono questa dinamica possono progredire costantemente nella loro carriera”.

Il messaggio trasmesso da Peretti è stato quello che per avere successo è necessario non solo avere talento, ma anche un impegno costante, umiltà, coraggio e saggezza di fronte alle sfide e alle persone.

 

Foto di N. Frigo

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri