Legnano ospita l’arbitro CAN Rosario Abisso

Legnano ospita l’arbitro CAN Rosario Abisso

Sezione di Legnano

Ospite di rilievo a Legnano per la Riunione Tecnica Obbligatoria dello scorso 21 marzo. Rosario Abisso, arbitro di Serie A e B della Sezione di Palermo, con all’attivo 80 gare dirette nella massima categoria e 65 in quella cadetta.

Il Presidente di Sezione Ignazio Ziino ha voluto introdurre e presentare l’ospite dapprima ringraziandolo per l’impegno personale messo in atto per poter essere presente alla riunione dopo essere stato impegnato in qualità di VAR in una gara di Serie A il giorno precedente alla sua visita.

Abisso, da parte sua, ha espresso la sua soddisfazione per essere finalmente presente come ospite nazionale in una Sezione italiana dopo due anni d’incontri esclusivamente in videoconferenza a causa della pandemia e, come primo atto simbolico, ha voluto supportare il Presidente Ziino nella premiazione di una giovane collega sezionale.

La serata è proseguita con la parte tecnica della riunione, attraverso l’analisi insieme ai presenti di alcuni video di gare da lui dirette, sono stati affrontati gli aspetti regolamentari e le decisioni assunte. L’ospite ha ricordato: “La preparazione atletica e la conoscenza del Regolamento sono la base dell’arbitraggio, per essere preparati a valutare nel modo migliore possibile i vari episodi che accadono sul terreno di giuoco”.

Abisso ha proseguito illustrando le caratteristiche del suo arbitro ideale, accentuando alcuni aspetti fondamentali come l’umiltà e il sacrificio, la perseveranza e la determinazione, il mettersi sempre in discussione e il non sentirsi mai arrivato perché: “Nel nostro mondo molte persone ricordano solo i nostri errori e non le cose positive che abbiamo fatto”.

Al termine della serata tanti gli applausi dei presenti a Rosario Abisso, insieme ai ringraziamenti del Presidente Ziino per la serata trascorsa.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri