L’impegno nel reclutamento si riflette nel Corso dai grandi numeri

L’impegno nel reclutamento si riflette nel Corso dai grandi numeri

Sezione di Agrigento

Domenica 16 gennaio la Sezione di Agrigento si è arricchita di 24 nuovi arbitri, che hanno sostenuto l’esame in modalità online. Tutti hanno mostrato passione e voglia di cominciare questa nuova avventura. Merito dei relatori del Corso, l’arbitro Matteo Piazza, il Presidente di Sezione Calogero Drago, il Vicepresidente sezionale Antonino Costanza ed il Consigliere sezionale Piero Cumbo, che hanno saputo trasmettere i valori dell’AIA e la passione per l’arbitraggio.

A presiedere la commissione d’esame Antonino Sciabarrà, Vicepresidente del Comitato Regionale Arbitri Sicilia, affiancato da Calogero Drago, Antonino Costanza e dal Collaboratore sezionale Calogero Giardina.

Molto soddisfatto il Presidente sezionale: “In un momento così difficile per il calcio a causa della pandemia vedere che tanti giovani ragazzi e ragazze si iscrivono ai nostri corsi e superano gli esami con tanto entusiasmo e preparazione ci rende orgogliosi. Ciò vuol dire che l'ambiente che si respira nella nostra Sezione è un ambiente sano e attrattivo per chi ci osserva dall’esterno. Siamo pronti a lavorare per preparare al meglio i nostri giovani e permettere loro di poter ambire al meglio ai loro obiettivi. Lo scopo della nostra Associazione è certamente quello di preparare arbitri per il futuro – ha concluso Gero Drago - ma soprattutto uomini e donne con sani principi e capaci di dimostrare maturità anche nella società”.

Questi i nuovi arbitri: Greta Eliana Abate, Michele Aicolino, Giuseppe Brunetto, Silvestre Calafato, Francesco Caponnetto, Alessandro Caravasso, Mattia Caruano, Mattia Di Lucia, Girolamo Drago, Luigi Gallo, Flavio Licata, Daniele Lo Bello, Francesco Lupo, Michelangelo Magro, Domenico Leone, Alessio Vincenzo Pisano, Ausilio Signorino, Matteo Salvaggio, Ruggero Scibetta, Salvatore Piscopo, Gaspara Pullara, Antonio Settembrino, Salvatore Siciliano e Salvatore Pilano.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri